Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Beata Maddalena Albrici Condividi su Facebook Twitter

Beata Maddalena Albrici Vergine

13 maggio

Como, 1415 - maggio 1465

La beata Maddalena nacque a Como verso il 1415. Entrò a Brunate in una casa religiosa, istituita sotto la regola di sant'Agostino che fu da lei trasformata in monastero sotto il titolo di sant'Andrea, ma sempre obbediente alla regola agostiniana. Innamorata della spiritualità del santo le stava a cuore appartenere all'Ordine e stare nella sua giurisdizione. Nel 1455 la Congregazione agostiniana di Lombardia accolse la comunità sotto la sua giurisdizione. Pio II, il 16 luglio 1459, approvò in modo definitivo tale aggregazione. La beata fu una propagatrice della vita agostiniana e ricondusse all'Ordine molte giovani, che vivevano da sole nelle proprie case, e alcuni terziari, accolti nei pressi di Como. Sempre desiderosa di ubbidire più che di comandare infervorava le consorelle a lei soggette alla perfezione delle virtù. Morì nel maggio del 1465. Il papa Pio X confermò il suo culto nel 1907. Le sue reliquie sono custodite nella chiesa di Brunate. (Avvenire)

 

Etimologia: Maddalena = di Magdala, villaggio della Galilea

Emblema: Giglio

Martirologio Romano: A Como, beata Maddalena Albrici, badessa dell’Ordine di Sant’Agostino, che suscitò molto il fervore di perfezione delle sue consorelle.


La beata Maddalena nacque a Como verso il 1415. Ardente di amore verso il Signore, a Brunate entrò in una casa religiosa, istituita sotto la Regola di s. Agostino che fu da lei trasformata in monastero sotto il titolo di s. Andrea, ma sempre obbediente alla Regola di s. Agostino.
Innamorata della spiritualità del santo le stava sommamente a cuore appartenere all'Ordine e stare nella sua giurisdizione. Nel 1455 la Congregazione agostiniana di Lombardia accolse la comunità sotto la sua giurisdizione.
Pio II, il 16 luglio 1459, approvò in modo definitivo tale aggregazione. La beata fu una meravigliosa propagatrice della vita agostiniana e ricondusse all'Ordine molte giovani, che vivevano da sole nelle proprie case, e alcuni terziari, accolti nei pressi di Como. In verità pian piano molti monasteri di monache furono guadagnati all'Ordine agostiniano. Sempre più desiderosa di ubbidire più che di comandare infervorava le consorelle a lei soggette alla perfezione delle virtù.
Eminente per purezza di vita e per carità verso tutti, morì nel maggio del 1465. Il papa s. Pio X confermò il suo culto nel 1907. Le sue reliquie sono custodite nella chiesa di Brunate.
Nella diocesi di Como la sua memoria si celebra il 15 maggio.
 


Autore:
P. Bruno Silvestrini O.S.A.

_____________________
Aggiunto il 2001-07-18

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati