Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione E > Sant' Eusebio di Milano Condividi su Facebook Twitter

Sant' Eusebio di Milano Vescovo

8 agosto

† agosto 462

Martirologio Romano: A Milano, sant’Eusebio, vescovo, che lavorò assiduamente per la retta fede e ricostruì la cattedrale distrutta dagli Unni.


Greco di origine (così lo presenta Ennodio), Eusebio successe a Lazzaro nella cattedra episcopale milanese poco prima del 449. Partecipò al concilio radunato a Roma nell’ottobre del 449 da papa Leone Magno per esaminare e condannare Terrore di Eutiche intorno al mistero dell’Incarnazione. La condanna degli errori di Eutiche fu comunicata alla corte imperiale di Costantinopoli da una ambasceria pontificia, di cui facevano parte anche due ecclesiastici della provincia ecclesiastica di Milano e precisamente il vescovo Abbondio di Como ed il prete Senatore di Milano.
Avvertito dal papa del felice esito dell’ambasciata alla corte imperiale di Costantinopoli, Eusebio riunì a Milano un concilio provinciale dei vescovi, i quali, per mezzo suo, nell’autunno del 451, inviarono al papa una formula di fede cattolica.
La grande carità di Eusebio rifulse in una circostanza dolorosa per Milano. Nel 452 Attila e gli Unni calarono in Italia, assetati di vendetta e di sangue: distrutte molte città del Veneto, Attila si impadronì di Milano ove le sue orde barbariche si abbandonarono a violenze e saccheggi di ogni genere. La città fu distrutta, la cattedrale data alle fiamme. Passata la bufera, Eusebio si preoccupò di riparare le rovine della città e di soccorrere i cittadini affamati. Ricostruì la cattedrale e si dice istituisse, a perpetua memoria del fatto, la festa della dedicazione, da celebrarsi la terza domenica di ottobre: detta festa viene ancora oggi celebrata, ma come ricordo della dedicazione del duomo fatta da san Carlo Borromeo. In quella occasione un vescovo, di cui non ci è rimasto il nome, tenne un discorso ufficiale, conservatoci col titolo De reparatione ecclesiae Mediolanensis, ed attribuito a san Massimo di Torino.
Nel Breviario ambrosiano si legge che Eusebio, ancora diacono, ruppe il calice di vetro adoperato nella Messa: essendo però ricorso alla intercessione di san Lorenzo, il calice miracolosamente si ricompose. Non è difficile vedere in questo la ripetizione di un episodio analogo narratori da san Gregorio di Tours. La morte di Eusebio sembra sia avvenuta nell’agosto del 462; il santo fu sepolto nella basilica milanese di san Lorenzo. I cataloghi più antichi dei vescovi di Milano lo ricordano l’8 agosto, i più recenti il 9 agosto. Il Liber notitiae sanctorum Mediolani dell’inizio del secolo XIV, lo ricorda il 12 agosto, data poi passata nel calendario ambrosiano e nel Martirologio Romano.
 


Autore:
Antonio Rimoldi


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-01-31

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati