Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione E > Sant' Esichio I di Vienne Condividi su Facebook Twitter

Sant' Esichio I di Vienne Vescovo

12 novembre

fine V sec.

Fu elevato dalla dignità di senatore a quella di vescovo di Vienne, Francia. È padre di Sant'Avito e di Sant'Apollinare.

Martirologio Romano: A Vienne in Burgundia, ora in Francia, sant’Esichio, vescovo, che fu elevato dalla dignitŕ senatoria a quella episcopale; i suoi figli, che aveva generato in precedenza, furono i santi Apollinare, vescovo di Valence, e Avíto, che gli succedette nella sede di Vienne.


Sant’Esichio I è un vescovo che successe nella cattedra di Vienne a San Mamerto.
In alcuni elenchi dei vescovi della diocesi figura al sedicesimo posto, mentre in altri, compreso quello di Gallia Christiana, al diciannovesimo.
Fa parte di quella schiera di oltre quaranta vescovi santi di Vienne.
Nel testo del Vescovo Leodegario, “Liber Episcopalis Viennensis Ecclesiae”, veniamo informati che Esichio I apparteneva ad una famiglia episcopale della Gallia.
Prima di essere sacerdote e poi vescovo era stato sposato. Dal matrimonio ebbe due figli, entrambi considerati santi. Il primo è Sant’Avito, suo immediato successore nel governo della diocesi di Vienne e di Sant’Apollinare vescovo della diocesi di Valencia.
Siamo certi che governò la diocesi, alla fine del V secolo, tra gli anni 480 e 490.
Sempre secondo il vescovo Lodegario la sua festa era celebrata il 21 marzo, mentre secondo Adone il 16 marzo.
Secondo il martirologio romano la sua festa si celebra il 12 novembre.


Autore:
Mauro Bonato

_____________________
Aggiunto il 2016-12-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati