Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > San Maudeto Condividi su Facebook Twitter

San Maudeto Abate in Bretagna

18 novembre

V sec.

Martirologio Romano: Nella Bretagna sempre in Francia, san Maudeto, abate, che condusse vita monastica su un’isola deserta e, maestro di vita spirituale, annoverò tra i suoi discepoli molti santi.


Al largo della baia di Paimpol (Cotes-du-Nord) intorno alla grande isola del Brehat, sorgono molte altre isole, fra cui quella di Maudez, che deve il suo nome a Maudeto (lat. Maudetus; fr. Maudez). Il fon Modez (= forno del santo), torricella posta al sommo dell’isola, sarebbe stata, secondo la tradizione popolare, la sua cella. A. Le Grand nel secolo XVII riferisce che quando i navigatori la scorgevano, si scoprivano il capo e pregavano. Nell’isola si trova inoltre una grotta che sarebbe servita da rifugio a Maudeto e una roccia, chiamata «letto di Maudeto».
Il nome bretone non ha impedito di attribuire al santo un’origine irlandese, tanto grande fu, nel Medioevo, il prestigio dell'Irlanda come isola di santi. La più antica leggenda di Maudeto (Breviario di Tréguier, XI secolo) dice che visse al tempo del re di Francia Childeberto, cioè nel VI secolo. In realtà si potrebbe vedere in lui un monaco missionario che probabilmente evangelizzò l’arcipelago del Bréhat e la Cornovaglia britannica, dove il suo culto si diffuse.
Il suo nome è iscritto nelle antiche litanie bretoni del X secolo e, malgrado le poche notizie che i hanno su di lui, Maudeto ha raggiunto in Bretagna una straordinaria popolarità. Oltre sessanta chiese e cappelle gli sono ancora oggi dedicate, soltanto sulle Cótes-du-Nord, nel Morbihan e nel Finistèi, senza contare i villaggi, le fontane, le località. Egli deve anche avere preso il posto di altri santi, come san Mawgan (fr. Maugan), con cui la sua popolarità e il suo nome potrebbero averlo confuso.
Secondo la tradizione, egli avrebbe scacciato i serpenti dall’isoletta e perciò viene invocato con gli animali striscianti, in particolare contro i vermi; ma la sua protezione si estende anche alle malattie degli occhi, alle affezioni della pelle e alla febbre oltre che ai marinai. Nello spirito dei semplici tratta di un gran santo, un santo Tu-pé-tu (= da una parte e dall’altra) che libera infallibilmente con la guarigione... o con la morte.
Le invasioni normanne obbligarono i Bretoni a trasportare le reliquie di Maudeto a Bourges, e la tradizione favorì maggiormente la diffusione del culto. Nel XII secolo Alain, conte di Penthièvre e di Goélo, ottenne la restituzione delle reliquie del santo e donò all’abbazia di Beauport, da lui fondata nella diocesi di St-Brieuc, per l’Ordine dei Premostratensi.
Maudeto era festeggiato il 16, il 18 o il 27 novembre.


Autore:
Jean Evenou


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-04-19

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati