Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Z > Santa Zdislava Condividi su Facebook Twitter

Santa Zdislava Madre di famiglia

1 gennaio

Krizanov, Moravia, 1220 - Gabel 1252

Nata a Krizanov in Moravia, fu sposa di un principe della famiglia Lemberk, da cui ebbe quattro figli che educò religiosamente. Indossato l'abito del Terz'Ordine, curò la diffusione dell'Ordine dei Frati Predicatori in Boemia e per essi fece costruire dal marito due conventi. La sua vita fu ricca di carità verso i poveri. Morì a Jablonnè nel 1252.

Martirologio Romano: A Jablonné in Boemia, santa Zdisláva, madre di famiglia, che fu di grande conforto agli afflitti.


  È noto che la famiglia cristiana viene posta da tempo sotto la protezione della Sacra Famiglia di Nazareth; addirittura la Chiesa universale vi dedica una solenne attenzione con la prima domenica dopo il Natale. Tuttavia è pure ben consolidato un altro patronato, quello di Santa Zdislava di Lemberk, madre di famiglia esemplare, iscritta al Terz’ordine domenicano, e moglie fedele di un personaggio importante politicamente ma spiritualmente cavaliere di Cristo.

  La patrona nacque intorno al 1220 a Krizanov, una cinquantina di chilometri a nord di Brno capitale della Moravia, regione storica attualmente parte della Repubblica Ceca. Al padre Pribyslav, signore castellano rampante, che aveva sposato Sibilla dì origine tedesca, venne poi assegnato il castello di Brno. I due genitori erano cristiani piissimi e fondarono vari monasteri, ebbero altri quattro figli e si adoperarono per sposare Zdislava con Gallo, quel rispettabile sopraccennato feudatario di Lemberk nella Boemia nord-orientale.
  I coniugi curarono l’educazione cristiana dei quattro figli, di cui uno morto in giovane età. Su istanza della moglie, particolarmente religiosa e dedita anche all’assistenza dei poveri e dei malati, Gallo fece costruire due monasteri domenicani, di cui uno nella vicina Jablonné con chiesa dedicata a San Lorenzo. Qui la santa donna venne sepolta alla morte avvenuta nel 1252. 
  La venerazione popolare nei suoi riguardi fu molto diffusa per un secolo e mezzo, confermata dalle cronache del tempo che raccontavano di molti miracoli dovuti alla sua intercessione. Dopo un oscuramento, a seguito soprattutto di agitazioni religiose, essa ebbe un deciso risveglio alla fine del XVI secolo. Il culto ufficiale venne confermato nell’agosto 1907; nel frattempo si erano diffuse anche molte leggende, con un’iconografia nella quale Zdislava veniva spesso raffigurata in abito domenicano con in mano il modello della chiesa dove era sepolta ed in atto di distribuire pane ai poveri.
   II 6 aprile 1995 fu approvato il miracolo attribuito alla sua intercessione, necessario, come si sa, per una gloria degli altari più solenne. Fu così che nello stesso anno ad Olomouc, la più bella città a vincolo monumentale della Moravia, oggi abitata da più di centomila persone, papa Giovanni Paolo lI proclamò santa la Zdislava il 21 maggio 1995 a Olomouc in Moravia, che per lungo tempo aveva ricevuto gli onori cultuali della beata.
   La sua festa liturgica ricorre il 3 gennaio, anche se nei luoghi dell’esistenza terrena viene frequentemente spostata più avanti.


Autore:
Mario Benatti

_____________________
Aggiunto il 2011-07-19

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati