Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Serva di Dio Lorenza Mantovani delle Cagnore Condividi su Facebook Twitter

Serva di Dio Lorenza Mantovani delle Cagnore Terziaria Francescana

.



Nacque a Cagnore, frazione di San Severino Marche (MC), nel maggio del 1597. I suoi genitori Giovanni Francesco e Margherita da Stigliano al battesimo le imposero il nome di Lorenza a cui spesso venne unito il nome di "Pier" o di "Pia".
Il suo animo semplice e devoto la portava a vedere nei piccoli l'immagine di Gesù Bambino.
Fin da fanciulla mostrò la sua viva attrazione per l'Eucarestia tanto che negli ultimi anni della sua vita visse cibandosi solo di ostie.
La morte prematura dei genitori la gravò non solo delle faccende domestiche, del lavoro dei campi e della cura del gregge, ma anche della responsabilità dei quattro fratelli minori: Severino, Mariano, Maurizio ed Antonio. Le dolci cure ed attenzioni che lei aveva per i fratellini non furono ricambiate con amore. Non solo i parenti più intimi, ma anche i vicinati le causarono molte sofferenze. Lei accettò tutto con santa rassegnazione, allo stesso modo fu pronta anche ad eseguire l'ordine del vescovo di trascorrere due anni nel convento delle "penitenti" a Castello (oggi convento di Santa Teresa), isolata da tutti, anche dal suo confessore. In questo luogo meditò a lungo sulla passione di Cristo e per conformarsi interamente a lui decise di prendere su di sé i dolori di coloro che si rivolgevano a lei. Alle continue sofferenze nello spirito le si aggiunsero anche le vessazioni diaboliche che la tormentavano giorno e notte, lasciandola il più delle volte insonne. Aveva ottenuto dal Signore che, in cambio di tanti tormenti, nessuno a Cagnore spirasse senza riconciliarsi con Dio. Straordinaria fu anche la sua devozione alla Madonna che la ricambiava con frequenti visite, specialmente a conforto delle tremende tribolazioni che le infliggevano i demoni.
A Lorenza il Signore concesse il "dono dello spirito di consiglio", pur essendo illetterata, molta gente accorreva a lei per chiedere luce ed incoraggiamento nelle difficoltà delle vita. Consumata dai dolori e dalle infermità, morì il mercoledì santo 28 marzo 1663.
Fatto il processo diocesano ed inviato a Roma il carteggio, la Congregazione dei riti, appena sei anni dopo la morte, ne dispose la ricognizione ecclesiastica ed il suo corpo fu trovato incorrotto, nonostante la cassa fosse fradicia per l'umidità. Ora i sui miseri resti mortali riposano in una olla di terracotta, sotto il pavimento della chiesa parrocchiale di Cagnore.


Autore:
Elisabetta Nardi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2002-05-07

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati