Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione R > Beata Raffaella Ybarra Condividi su Facebook Twitter

Beata Raffaella Ybarra Fondatrice

23 febbraio

Bilbao, 16 gennaio 1843 - Bilbao, 23 febbraio 1900

Nasce da una facoltosa famiglia cattolica, il 16 gennaio 1843 a Bilbao in Spagna. A 18 anni sposa Giuseppe Vilallonga, ricco catalano e trascorre i primi quindici anni di matrimonio dedicandosi alla famiglia che comprende, oltre ai figli e al marito, i nipoti, i vecchi genitori e altri parenti. Sotto la direzione spirituale del gesuita Francesco di Sales Muruzábal e con il consenso del marito, fa voto di povertà, ubbidienza e castità, che conferma in modo perpetuo nel 1890, aggiungendo quello di abbracciare lo stato religioso, se le condizioni familiari lo avessero permesso. Fonda a Bilbao l'asilo della Sacra Famiglia, per assistere donne e fanciulli che arrivavano in città senza assistenza. Ma la sua opera principale è la fondazione dell'istituto «Religiose degli Angeli Custodi» per l'aiuto alle giovani abbandonate, che riceve l'approvazione diocesana l'11 marzo 1901 e qualche anno dopo quella definitiva della Santa Sede. Muore a Bilbao il 23 febbraio 1900. Viene beatificata da Giovanni Paolo II il 30 settembre 1984. (Avvenire)

Martirologio Romano: A Bilbao nella Guascogna in Spagna, beata Raffaella Ybarra da Villalonga, che, madre di sette figli, con il consenso del coniuge, emise i voti religiosi e fondò l’Istituto delle Suore degli Angeli Custodi per tutelare le fanciulle e guidarle sulla via dei precetti del Signore.


Nacque in una facoltosa famiglia, il 16 gennaio 1843 a Bilbao in Spagna, i genitori Gabriele Maria Ybarra y Gutiérrez de Cabiedes e Rosaria de Arambarri y Mancebo, erano ferventi cattolici. Già ad undici anni, quando fece la Prima Comunione, dava segni di pietà straordinaria provando consolazioni spirituali e soffrendo nel meditare la Passione di Gesù.
A 18 anni andò sposa a Giuseppe Vilallonga catalano di ricca famiglia, trascorse i primi quindici anni di matrimonio, dedicandosi alla famiglia, che comprendeva oltre i figli e il marito, i nipoti da lei adottati, i vecchi genitori e altri parenti.
Sotto la direzione spirituale del gesuita Francesco di Sales Muruzábal e con il consenso del marito, fece i voti di povertà, ubbidienza e castità, che confermò in modo perpetuo nel 1890, aggiungendo quello di abbracciare lo stato religioso, se le condizioni familiari lo avessero permesso.
Essendo ricca, poté dar vita a molte opere di bene e di apostolato. Fondò a Bilbao l’asilo della Sacra Famiglia, per assistere donne e fanciulli che arrivavano in città senza assistenza. Ma la sua principale opera fu la fondazione dell’Istituto chiamato ”Religiose degli Angeli Custodi”, per la preservazione delle giovani abbandonate o pericolanti, che ricevé l’approvazione diocesana l’11 marzo 1901 e qualche anno dopo quella definitiva della Santa Sede.
Raffaela Ybarra vedova Valallonga, morì santamente a 57 anni, nella sua casa di Bilbao, il 23 febbraio 1900. Nel leggere le notizie che la riguardano sembra di andar indietro nel tempo, quando sante donne per lo più nobili, pur rimanendo a vivere nel mondo e nella loro famiglia, si facevano obbligo di fondare monasteri che poi sostenevano, magari con l’intento di chiudere i loro giorni, nella pace di questi conventi.
E’ stata beatificata da papa Giovanni Paolo II il 30 settembre 1984.


Autore:
Antonio Borrelli

_____________________
Aggiunto il 2002-05-30

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati