Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione C > Santa Ciprilla di Cirene Condividi su Facebook Twitter

Santa Ciprilla di Cirene Martire

5 luglio

Ciprilla era una cristiana di Cirene, città della Pentapoli, in Libia. Durante la persecuzione di Massimino, verso il 300, fu invitata a sacrificare agli idoli pagani. Poiché rifiutò, le furono messi in mano alcuni carboni ardenti e dell'incenso, nella speranza che, gettando tutto nel braciere per non scottarsi, avrebbe - almeno formalmente - consumato il sacrificio pagano. Ma la donna fu più forte. Chiuse il pugno, ustionandosi pur di non sacrificare. Fu solo l'inizio della tortura che la portò a morte, straziata con degli uncini. (Avvenire)

Martirologio Romano: A Cirene in Libia, santa Ciprilla, martire, che, come si racconta, durante la persecuzione dell’imperatore Diocleziano tenne a lungo nella mano dei carboni ardenti insieme a incenso, pur di non dare l’impressione, rimuovendo la brace, di voler compiere un’offerta di incenso agli dei; in seguito, crudelmente straziata, adorna del suo stesso sangue, migrò allo Sposo.


Sante CIPRILLA, AROA (RHOA) e LUCIA, martiri

I sinassari bizantini il 4 o il 5 luglio celebrano il martirio di Ciprilla, vedova di Cirene in Libia. Sotto Diocleziano e Massimiano ella si sarebbe recata dal vescovo Teodoro per essere guarita da un violento e cronico mal di capo. Teodoro, allora in libertà vigilata, la risanò trattenendola al suo servizio insieme con le altre pie donne Aroa e Lucia. Dopo il martirio del vescovo la santa vedova fu spinta all'abiura con vari tormenti: le si posero sulla mano carboni ardenti e incenso, supponendo che per sfuggire il dolore li avrebbe lasciati cadere davanti ai simulacri. Ma Ciprilla preferì perdere la mano e fu sospesa al legno. Dalle sue ferite sgorgò allora sangue e dal suo seno latte finché il martirio fu compiuto. Non tutti i particolari di questo racconto sembrano attendibili.
Sulle altre due donne, Aroa e Lucia, i sinassari non dicono nulla. Si conserva in greco una passio di Ciprilla, Aroa e Lucia, ancora inedita.
Il 5 luglio il Martirologio Romano del 1954 commemorava Cirilla, martire di Cirene. L'identità di tutti i particolari del racconto testimonia che si tratta, evidentemente, di una corruzione del nome della martire Ciprilla.


Autore:
Joseph-Marie Sauget


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2011-09-14

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati