Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Giovanni Giuseppe Hinojosa Cantù Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Giovanni Giuseppe Hinojosa Cantù Sacerdote

.

Agualeguas (Nuevo León, Messico), 24 novembre 1874 - Monterrey, 10 dicembre 1935


Ecco una santa figura di sacerdote diocesano, che visse e superò il tragico periodo della persecuzione religiosa in Messico, agli inizi del XX secolo.
Giovanni Giuseppe Hinojosa Cantù nacque il 24 novembre 1874 ad Agualeguas (Nuevo León, Messico); ubbidì alla chiamata di Dio nel sacerdozio, venendo ordinato il 27 dicembre 1897 a 23 anni nella cattedrale di Monterrey, celebrando la Prima Messa il 6 gennaio 1898 nella chiesa parrocchiale del suo paese natale Agualeguas.
Dopo tre anni di esperienza pastorale come vicario in varie parrocchie, nel 1901 il vescovo lo nominò maestro e confessore nel seminario di Monterrey.
Dopo la dittatura di Porfirio Diaz (1876-1911), il Messico conobbe un lungo periodo di rivoluzioni e guerre civili, che coinvolsero anche la Chiesa con tante vittime fra ecclesiastici e fedeli.
E in questo periodo di sconvolgimenti civili e religiosi, padre Hinojosa Cantù svolse il suo compito al Seminario che fu anche chiuso; nel 1914 continuò ad impartire lezioni di latino privatamente.
Nel 1917 ebbe l’incarico di ristrutturarlo e di riaprirlo; nel contempo dal 1907 al 1923 fu anche segretario del vescovo di Monterrey, consultore diocesano e notaio del tribunale ecclesiastico, direttore del bollettino diocesano e redattore del foglio liturgico domenicale “Hoja Dominical”.
Dal 6 dicembre 1921 fu nominato canonico del Capitolo della Cattedrale e il 2 maggio 1933, su conferimento della Santa Sede ebbe la dignità di decano della Cattedrale.
Nel 1917 fondò l’opera a lui più cara, la Congregazione Mariana del Roble, con lo scopo di aiutare, orientare e sostenere molti giovani di quell’epoca di grave crisi morale, politica e sociale e viventi in un ambiente dove predominava l’indifferenza religiosa.
La sua fu una quarantennale instancabile attività apostolica, che svolse in silenzioso ministero sacerdotale, come direttore spirituale e formatore di tanti bambini, ragazzi e giovani, pensando a seminare un campo che nel tempo futuro produsse abbondanti frutti morali e vocazionali.
Devotissimo della Madonna, professava una fede ardente nell’Eucaristia, tanto che molte volte al momento della consacrazione nella Messa, accadeva che egli entrasse in estasi.
Morì a Monterrey in fama di santità il 10 dicembre 1935; per i suoi molteplici meriti fu avviato il 27 febbraio 1991, il processo diocesano per la sua beatificazione, i cui atti sono stati dichiarati validi dalla Santa Sede il 12 maggio 1995.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2004-11-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati