Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Beate Martiri Spagnole Scolopie Condividi su Facebook Twitter

Beate Martiri Spagnole Scolopie

Senza data (Celebrazioni singole)

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† Valencia, 8 agosto 1936 e Madrid, 19 settembre 1936


L’11 marzo 2001 papa Giovanni Paolo II ha proclamato beati 233 martiri, vittime della Guerra Civile Spagnola (1936-1939), che insanguinò la Nazione procurando più di un milione di morti e colpendo persone di ogni classe, età e fede religiosa.
Gli storici hanno ormai riconosciuto che all’interno di questo terribile massacro, nei territori allora chiamati “zona rossa”, in mano agli anarchici ed ai socialcomunisti, si perpetrò una vera e propria persecuzione contro i cristiani cattolici.
I fedeli laici, solo perché cristiani furono ammazzati a decine di migliaia e con loro furono massacrati 4148 sacerdoti diocesani, 12 vescovi, 283 suore, 2365 religiosi (sacerdoti e fratelli), per un totale finora riconosciuto di 6808 martiri, con la distruzione di numerose chiese.
La Chiesa sta beatificando a gruppi più o meno numerosi tutti quelli, sacerdoti, religiosi, suore e laici, di cui si è potuto raccogliere le notizie necessarie per l’espletamento delle pratiche di beatificazione.
Fra le 283 suore, appartenenti a molte Congregazioni antiche e nuove, vi sono le sei suore e due laiche ex alunne, della Congregazione ‘Religiose delle Scuole Pie’ (Scolopie).
Del gruppo, 5 suore erano della Comunità Scolopica di Valencia e le altre tre del Collegio di Madrid.
Le suore Maria Baldillon, Presentación Gallén, Maria Luisa Girón, Carmen Gómez e Clemencia Riba, della comunità di Valencia, a seguito della turbolenta situazione esistente in città, il 22 luglio del 1936 lasciarono il Collegio e si rifugiarono in un appartamento in Via di San Vicente; lì trascorsero nascoste e timorose una quindicina di giorni.
L’8 agosto 1936, verso le cinque del mattino, i miliziani irruppero nell’appartamento, dicendo loro che erano state denunciate e dovevano recarsi per chiarimenti al commissariato.
In effetti una macchina le attendeva alla porta, ma non le condusse in Commissariato, bensì sulla spiaggia del Saler, dove furono barbaramente assassinate dai miliziani a colpi di mitra.
Suor Maria de la Yglesia e le due sorelle Dolores e Consuelo Agular-Mella, laiche uruguayane del Collegio Scolopio di Madrid, dopo aver trascorso i mesi estivi del 1936 tra intimidazioni, arresti domiciliari, minacce e persecuzioni, furono arrestate il 19 settembre del 1936 e uccise nei dintorni di Madrid dai miliziani rossi.
Tutte furono donne fedeli e prudenti, umili e forti, degne figlie della loro fondatrice, santa Paula Montal Fornés (1799-1889), dedite solo all’educazione delle bambine e delle giovani, alla promozione della donna, senza intervenire minimamente nella agitata politica ostile alla Chiesa e ai suoi religiosi.
Queste martiri Scolopie sparsero il loro sangue per amore, avendo vissuto semplici, esemplari e sorridenti, seminando fra le loro allieve i frutti della loro maturità e della loro esperienza pedagogica.

Ecco i loro nomi:

93427 Morte a Valencia l’8 agosto 1936:

- Suor Maria Baldillou y Ballet
- Suor Presentación Gallén y Marti
- Suor Maria Luisa Girón y Romera
- Suor Carmen Gómez y Lezaun
- Suor Clemencia Riba y Mestres

93428 Morte a Madrid il 19 settembre 1936:

- Suor Maria de la Yglesia y Varo
- Dolores Aguiar-Mella
- Consuelo Aguiar-Mella


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2007-06-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati