Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione H > Beato Hartmann (Artmanno) di Bressanone Condividi su Facebook Twitter

Beato Hartmann (Artmanno) di Bressanone Vescovo

23 dicembre

Passau (Baviera) XI sec. – Bressanone, 23 dicembre 1164

Martirologio Romano: A Bressanone nell’Alto Adige, beato Artmanno, vescovo, che, già canonico regolare, governò questa Chiesa con saggezza e fedeltà.


Hartmann nacque a Passau in Baviera nell’XI secolo e fu educato nel locale convento di S. Nicola degli Agostiniani.
Divenuto sacerdote ed esponente di spicco fra i Canonici Regolari di S. Agostino, nel 1122 fu nominato decano del Capitolo della Cattedrale di Salisburgo dall’arcivescovo Corrado I, con lo scopo di introdurvi l’Osservanza dei suddetti Regolari.
Con lo stesso compito fu nominato prevosto del monastero di Herren-Chiemsee dal 1128 al 1133; e poi dal 1133 al 1140 sempre come riformatore, fu chiamato da san Leopoldo III, margravio d’Austria, nella Canonica Regolare di Klosterneuburg da lui fondata presso Vienna.
Hartmann nel 1140 fu eletto vescovo di Bressanone, l’importante città alto-atesina, oggi in provincia di Bolzano; si prodigò nell’assistenza ai bisognosi, facendo erigere un ospizio per pellegrini poveri, applicò con grande zelo la riforma della disciplina del clero e nel 1142, eresse a Bressanone la Canonica Regolare di Neustift.
Nelle dispute fra il Papato e l’Impero di quel tempo, si dimostrò incrollabile difensore dei diritti pontifici chiesti da papa Alessandro III (1159-1181), ciò nonostante fu tenuto in molta considerazione e apprezzamento, da parte degli imperatori Corrado III e Federico I Barbarossa.
In vita ebbe fama di santità; Hartmann morì il 23 dicembre 1164, data in cui viene celebrata la sua festa nelle diocesi di Bressanone e di Passau; la sua tomba nella Canonica Regolare di Neustift è ancora meta di pellegrinaggi; il santo vescovo durante tutto il Medioevo, fu invocato come protettore nei casi di parti difficili.
Il suo culto fu confermato nel 1784 da papa Pio VI.


Autore:
Antonio Borrelli

_____________________
Aggiunto il 2006-04-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati