Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione L > San Lamberto di Maastricht Condividi su Facebook Twitter

San Lamberto di Maastricht Vescovo e martire

17 settembre

633/638 – 17 settembre 705 circa

Martirologio Romano: A Liegi in Austrasia, nell’odierno Belgio, passione di san Lamberto, vescovo di Maastricht e martire, che, mandato in esilio, si ritirò nel monastero di Stavelot; riavuta poi la sede, svolse degnamente il suo ministero pastorale, prima di divenire innocente vittima di uomini a lui ostili.


San Landeberto, il cui nome successivamente fu mutato in Lamberto, nacque tra il 633 ed il 638 da una nobile e ricca famiglia di Maastricht, nella diocesi belga di Liegi. Nonostante il paganesimo imperasse ancora nella zona, la sua famiglia era cristiana ed egli ricevette la sua istruzione a corte dal vescovo San Teodardo. Intraprese poi la carriera ecclesiastica e divenne sacerdote. Un suo biografo descrisse così tale periodo della sua vita: “Un giovane prudente e di bell’aspetto, cortese e con un bel modo di parlare e di comportarsi; di buona costituzione, forte un buon lottatore, dalla mente chiara, affezzionato, puro e umile, e appassionato di lettura”. Quando Teodardo fu assassinato verso il 670, Lamberto gli succedette sulla cattedra episcopale di Tongres-Maastricht.
Dopo cinque anni fu coinvolto nel tumulto politico seguito alla morte di Childerico II di Neustria e Borgogna. Lamberto fu allora esiliato dalla sua sede da Ebroino, precedente sindaco del palazzo di Neustria. Il re San Dagoberto II d’Austrasia, che lo ospitò inizialmente, chiese ai monaci di Stavelot-Màlmedy di accoglierlo provvisoriamente per assicurare la sua sicurezza e lo sostituì alla sede episcpale di Liegi con un certo Paramondo. Fu così che per ben sette anni Lamberto visse da semplice monaco, contraddistinguendosi per la sua umiltà e la sua laboriosità.
Nel 680 fu assassinato Ebroino e gli succedette Pipino di Héristal. Questi, al fine di consolidare la sua precaria posizione, immediatamente reintegrò tutti gli ecclesiastici nelle loro legittime sedi ed anche Lamberto poté dunque fare ritorno a Maastricht, pieno di zelo ed energia. Oltre ad espletare i suoi doveri di vescovo nei confronti del gregge affidato alle sue cure pastorali, intraprese un’opera di conversione dei pagani ancora presenti nel Campine e nel Brabante. Con la collaborazione di Santa Landrada fondò un monastero femminile presso Munsterblizen.
Le numerose leggende sorte sul suo conto tramandano due possibili versioni sulle vicende che portarono al martirio del santo vescovo. Secondo quella più tarda, risalente al IX secolo, sarebbe stato ucciso nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano in Liegi in vendetta per le sue interferenze nella adulterina relazione tra Pipino e sua cognata Alpais, sorella della moglie Santa Plectrude. I primi biografi di Lamberto sostenevano invece che l’omicidio fosse stato causato da questioni economiche, riguardanti la tassazione della chiesa di Maastricht dedicata alla Madonna. Il vescovo, seppur rinchiuso a chiave nella propria camera, fu raggiunto da una freccia lanciatagli da una finestra e morì: era il 17 settembre di un anno imprecisato non oltre il 705.
La morte violenta, unita alla santità della sua vita, spinse immediatamente il popolo a venerare San Lamberto quale martire ed il suo corpo fu poi traslato nella casa dove era deceduto, trasformata appositamente in chiesa. Attorno ad essa crebbe la città di Liegi, ove venne anche trasferita la sede episcopale e San Lamberto è ancora oggi venerato come patrono. Il culto del santo si espanse ele vicine regioni francesi e tedesche.
A livello popolare San Lamberto fu invocato contro le malattie degli animali domestici, nonchè contro l’ernia, i calcoli biliari e l’epilessia. E’ infine patrono dei gallinacei.


Autore:
Fabio Arduino

_____________________
Aggiunto il 2006-09-15

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati