Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione L > Beata Luisa Maria Frias Canizares Condividi su Facebook Twitter

Beata Luisa Maria Frias Canizares Vergine e martire

6 dicembre

Valencia, Spagna, 20 giugno 1896 - Picadero de Paterna, Spagna, 6 dicembre 1936

Luisa Maria Frias Caņizares, fedele laica, nacque a Valencia in Spagna il 20 giugno 1896, fu battezzata il 25 giugno seguente e cresimata il 5 febbraio 1902. Ricevette la Prima Comunione nella solennitā dell'Ascensione del 1908 nella Collegiata di San Bartolomeo a Valencia. Laureata in Filosofia e Lettere, nubile, Luisa Maria si inserė nella carriera universitaria e fu impegnata nella pastorale universitaria. Fu promotrice del movimento delle universitarie dell'Azione Cattolica di Valencia. Dedita alla preghiera, alle opere di caritā ed alla penitenza, era inoltre solita partecipare quotidianamente all'Eucaristia. Allo scoppio della guerra civile e della feroce persecuzione religiosa che attraversō la Spagna, Luisa Maria venne uccisa, a causa della sua fede, presso Picadero de Paterna il 6 dicembre 1936. Papa Giovanni Paolo II l'11 marzo 2001 elevō agli onori degli altari ben 233 vittime della medesima persecuzione, tra le quali la beata Luisa Maria Frias Caņizares. (Avvenire)

Martirologio Romano: A Picadero de Paterna nel territorio di Valencia in Spagna, beata Luisa Maria Frías Caņizares, vergine e martire, che durante la persecuzione contro la fede riportō nel combattimento per la fede il premio eterno.


Luisa Maria Frias Caņizares, fedele laica, nacque a Valencia in Spagna il 20 giugno 1896, fu battezzata il 25 giugno seguente e cresimata il 5 febbraio 1902. Ricevette la prima comunione nella solennitā dell’Ascensione del 1908 nella Collegiata di San Bartolomeo a Valencia.
Laureata in Filosofia e Lettere, nubile, Luisa Maria si inserė nella carriera universitaria e fu impegnata nella pastorale universitaria. Fu promotrice del movimento delle universitarie dell’Azione Cattolica di Valencia. Assai dedita alla preghiera, alle opere di caritā ed alla penitenza, era inoltre solita partecipare quotidianamente all’Eucaristia.
Allo scoppio della guerra civile e della feroce persecuzione religiosa che attraverso la Spagna, Luisa Maria fu chiamata ed effondere il suo sangue e donare la vita per difendere la Veritā, Cristo, presso Picadero de Paterna il 6 dicembre 1936.
Papa Giovanni Paolo II l’11 marzo 2001 elevō agli onori degli altari ben 233 vittime della medesima persecuzione, tra le quali la Beata Luisa Maria Frias Caņizares, che viene commemorata dal Martyrologium Romanum nell’anniversario del suo martirio.


Autore:
Fabio Arduino

______________________________
Aggiunto/modificato il 2006-10-03

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati