Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione D > San Doroteo di Tiro Condividi su Facebook Twitter

San Doroteo di Tiro Vescovo e martire

5 giugno

San Doroteo, vescovo di Tiro in Fenicia, non appena ordinato presbitero, subì innumerevoli sofferenze al tempo dell’imperatore Diocleziano ed infine, sopravvissuto fino al tempo di Giuliano, poté coronare in Tracia col martirio la sua veneranda vecchiaia, all’età di centosette anni compiuti.

Martirologio Romano: A Tiro in Fenicia, oggi Libano, san Doroteo, vescovo, che già da sacerdote patì molto sotto l’imperatore Diocleziano e, sopravvissuto fino ai tempi di Giuliano, sotto l’impero di quest’ultimo, all’età di centosette anni, si dice abbia onorato la sua veneranda vecchiaia con il martirio in Tracia.


È ricordato nel Martirologio Romano al 5 giug. come colui che, dopo avere molto sofferto sotto Diocleziano, subì il martirio a centosette anni (verso il 362?) sotto Giuliano l'Apostata. Ma tale personaggio costituisce, in realtà, un piccolo enigma dell'agiografia antica e davvero non si sa come giungere a conferirgli una consistenza sicura. Eusebio (Hist. Eccl, VII, 32) parla di un Doroteo prete di Antiochia, dotto e aprezzato, nominato (sembra) amministratore della tintoria della porpora a Tiro; però, pur avendolo conosciuto di persona, mai afferma che si tratta di un martire. Ancora Eusebio parla di un Doroteo che non dice né vescovo né prete, bensì dignitario di corte, messo a morte sotto Diocleziano a Nicomedia, non identificabile dunque, col precedente.
Tardivamente e malamente, sembra, Teofane (Chronographia, ed. Boor, I, 24) nel sec. IX riecheggia Eusebio parlando di un Doroteo vescovo di Tiro che soffrì sotto Diocleziano e in tarda età fu martirizzato sotto l'Apostata. Ma come accettare per certo un vescovo di Tiro di nome Doroteo mentre per il sec. IV la lista episcopale della città lo ignora e lo ignorano parimenti Eusebio e Girolamo? I compilatori del Martirologio Romano preferiscono Eusebio a Teofane, dando a Doroteo il titolo di presbitero; ma, l'abbiamo visto, Eusebio non li conforta, poiché, pur parlando d'un presbitero, non afferma ch'egli fosse martire. Non è perciò da meravigliare che gli studiosi al presente siano divisi in due correnti: una, di quelli che ritengono verisimile l'esistenza di Doroteo vescovo; l'altra, di quelli che propendono a negarla. Tra i primi sono da enumerare i Bollanditsi e G. Bareille ; tra i secondi, specialmente P. Batiffol e G. Bardy.


Autore:
Pietro Bertocchi


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2008-11-23

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati