Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Domenica Actis Alesina Condividi su Facebook Twitter

Domenica Actis Alesina Laica

Testimoni

Vallo di Caluso, Torino, 1 novembre 1856 29 ottobre 1917


Domenica Actis Alesina, chiamata in piemontese Minchin, nacque a Vallo di Caluso, nel Canavese, il 1° novembre 1856 da una famiglia di poveri contadini. Sin dalla più tenera età si rivelo una bambina piissima e crebbe sana ed operosa sino all’età di diciott’anni. Fu poi colta da un male isterioso, terribile e ribelle ad ogni cura tentata, iniziando così un lungo e dolorosissimo calvario che si protrasse per ben quarantatrè anni, sino alla morte avvenuta nel suo paese natale il 29 ottobre 1917.
In mezzo alle indicibili sofferenze fisiche e morali che la straziarono senza tregua, essa non si lasciò mai sfuggire un lamento o attegiamenti di impazienza, trovando addirittura la forza di mostrarsi sempre a tutti sorridente e confortare le pene altrui. San Giovanni Bosco, che la visitò agli inizi della sua malattia, commentò: “Questa inferma sta diventando una gran santa”.
La sua vita fu dunque una continua “preghiera” che la unì a Dio ed un’incessante “sofferenza” con cui poté immolarsi per la conversione dei peccatori, conformemente al desiderio espresso dalla Madonna nelle celebri apparizzioni nella grotta di Lourdes.
Schiere innumerevoli di persone di ogni condizione sociale giunsero pellegrine anche da lontano per incontrare la santina di Vallo nella sua casa, gremendo il cortile in lunghe ore di attesa per attendere il proprio turno. Questi fedeli speravano, non invano, di rivevere da Minchin parole di consiglio e di conforto, nonché preghiera fautrice di miracoli.
Era solita non accettare offerte, se non dopo parecchie insistenze e comunque solo per servirsene in soccorso delle molte miserie che le venivano confidate. Minchin infatti visse e morì poverissima. I suoi funerali furono un trionfo indescrivibile e numerose persone giunsero da lontano per parteciparvi. La sua tomba a Vallo di Caluso, posta al centro del cimitero, è tuttora meta di devoti pellegrinaggi e luogo di fiduciose preghiere. Riportiamo la preghiera che fu stampata sul retro di un santino devozionale in sua memoria.

PREGHIERA PER LA BEATIFICAZIONE:
O Signore, umilmente prostrati dinnanzi alla Tua Divina Maestà,
noi Ti eleviamo la nostra ardente invocazione,
perchè voglia concedere alla tua Serva fedele
Actis Alesina Domenica l’aureola dei Beati.
La glorificazione sua renderà ancor più splendente
il volto della tua mistica Sposa la Chiesa
e sarà per molti monito e incitamento a praticare la virtù.
Signore, esaudisci la nostra preghiera.


Autore:
Fabio Arduino


Note:
Per maggiori informazioni: Parrocchia San Grato Vescovo 10014 Vallo di Caluso (TO)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2013-01-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati