Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione C > San Caluppano Condividi su Facebook Twitter

San Caluppano Eremita in Alvernia

3 marzo

526 circa – 3 marzo 576

Nato verso il 526, sarebbe stato ricevuto giovinetto nel monastero di Melitum. Di salute malferma, non potendo svolgere le normali mansioni, decise di abbandonare l’abbazia e di vivere da eremita. Si ritirò, pertanto, in una caverna, su una roccia non molto lontana, dove si nutrì del pane che gli portavano i suoi precedenti confratelli, dei pesci che Dio gli faceva apparire nella grotta e dell’acqua che sgorgava miracolosamente da una sorgente. Fu molto tentato dal demonio, di cui riuscì sempre a liberarsi. Visitato dal vescovo di Clermont, S. Avito, per la sua cultura fu ordinato diacono e poi prete. Morì un 3 marzo, forse del 576.
L’Ordine Benedettino lo festeggia il 3 marzo.


Secondo s. Gregorio di Tours, che lo conobbe personalmente, Caluppano sarebbe nato verso il 526 e sarebbe stato ricevuto giovinetto nel mona­stero di Melitum (forse l'attuale Méallet, nel can­tone di Mauriac). Di salute malferma, Caluppano non po­teva attendere al lavoro come gli altri religiosi, e, poiché questi si lamentavano di lui, decise di ab­bandonare l'abbazia e di vivere da eremita. Si ri­tirò, pertanto, in una caverna, su una roccia non molto lontana, dove si nutrì del pane che gli por­tavano i suoi antichi confratelli, dei pesci che Dio faceva apparire nella sua grotta e dell'acqua di una sorgente che aveva fatto scaturire miracolosa­mente. I serpenti vivevano in tanta familiarità con lui da andarglisi ad attorcigliare intorno al capo.
L'eremita soffrì a lungo orribili tentazioni e il demonio gli apparve sotto forma di un drago : pre­gando e facendosi il segno di croce egli riuscì, però, a liberarsene. Fu visitato dal vescovo di Clermont} s. Avito, che, trovandolo colto e istruito, lo ordinò diacono e poi prete. Caluppano morì verso il 576, il 3 mar­zo, giorno in cui se ne celebra la festa : attualmente non restano tracce del suo culto.


Autore:
Gilbert Bataille


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2009-06-02

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati