Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Sant' Adalberto (Adelberto) Condividi su Facebook Twitter

Sant' Adalberto (Adelberto) Vescovo di Como

3 giugno

VII secolo

Etimologia: Adalberto = di illustre nobiltà, dal tedesco


Nulla di certo si conosce sulla figura e sull'attività di Adalberto. Il suo episcopato va collocato probabilmente tra il terzo e il quarto decennio del sec. VII. Il suo nome figura nei cataloghi episco­pali dopo quello di s. Rubiano, il successore di s. Agrippino (+ dopo il 617). Gli antichi storici lo­cali hanno riferito su A. alcune notizie a carattere favoloso. Originario della Croazia, Adalberto sarebbe ve­nuto a Como, per ossequiare il suo concittadino Rubiano, che reggeva quella diocesi. Si noti, tut­tavia, che per quanto riguarda s. Rubiano, pre­sentato come discepolo di s. Agrippino, venuto a Como da Aquileia, l'origine croata non offre diffi­coltà. Adalberto sarebbe stato trattenuto a Como da s. Ru­biano, a cui poi sarebbe stato chiamato a succedere.
La leggenda narra che, accusato presso il papa di incontinenza, Adalberto riuscì a trionfare di tali calun­nie con l'evidenza della sua vita santa, del suo ze­lo apostolico e dei suoi poteri taumaturgici. In tale occasione volle recarsi anzi personalmente a Roma, dove compì alla presenza del papa vari prodigi, annunziando tra l'altro che la sua morte sarebbe seguita alla recuperata piena facoltà visiva dello stesso pontefice, che era monocolo. Il pontefice, poi, allorché guarì, si sarebbe recato a Como, dove assi­sté il santo vescovo sul letto di morte e partecipò ai suoi funerali.
Si noti che secondo la leggenda tale papa sa­rebbe stato Urbano II (1088-1099), che gli storici seguenti mutarono in Bonifacio IV (f 615), erro­neamente ritenuto contemporaneo di Adalberto.
Non si può determinare l'anno della morte di Adalberto. Fu sepolto nella chiesa dei SS. Apostoli, che dall'818 si chiamò di S. Abbondio. Le sue reliquie, in seguito, furono collocate, insieme con quelle di s. Rubiano, sotto un altare a loro dedicato. Nel 1580 vi fu una ulteriore traslazione delle reliquie dei due santi vescovi, collocate in parte nella cattedrale sotto l'altare del Crocefisso, in parte nella chiesa dei domenicani di S. Giovanni. La festa di Adalberto era celebrata il 7 lugl., e in tal data era ricordato anche nel breviario patriarchino del 1519-23; in seguito fu spostata al 3 giugno.


Autore:
Gian Michele Fusconi


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2009-05-24

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati