Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione L > Beato Luis Echevarria Gorostiaga Condividi su Facebook Twitter

Beato Luis Echevarria Gorostiaga Sacerdote francescano, martire

22 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

26 agosto 1895 - 22 settembre 1936


Fratello germano del precedente Beato, Luis nacque il 26 agosto 1895 a Ceànuri, ricevendo il battesimo lo stesso giorno della nascita. A distanza di quattro anni, insieme a suo fratello Félix fu cresimato il 19 luglio 1899 dal Vescovo di Vitoria, Mons. Ramón Fernàndez de Piérola.
Sentendo fin dalla tenera età la vocazione religiosa, seguì suo fratello nel collegio serafico di Chipiona (Càdiz) dove frequentò gli studi umanistici ed a termine, il 7 settembre 1912, vestì l’abito francescano. L’anno successivo, il 13 dello stesso mese, emise la professione dei voti semplici e, trascorsi tre anni, il 17 settembre 1916 i voti solenni.
Ricevette l’ordinazione sacerdotale dalle mani del Vescovo di Cadice il 29 maggio 1920.
Subito dopo l’ordinazione, padre Luis fu incaricato dai Superiori del ministero dell’insegnamento, che lui alternava con quello della predicazione e dell’insegnamento a Puente Genil (Córdoba) della cui scuola fu direttore nel 1922 e 1923. Qui gli giunse l’ordine del Ministro Generale dell’Ordine di incorporarsi alle missioni della Terra Santa, con residenza nel convento del Santo Sepolcro di Gerusalemme: vi giunse l’1l luglio 1923 e, da questa data, esercitò l’incarico di direttore della schola e cantore per l’ufficio divino notturno, il culto liturgico e le processioni. Questi stessi servizi li presterà più tardi nella basilica dell’Annunciazione di Nazaret (1927-1929), del cui convento fu anche vicario nell’ultimo anno della sua permanenza in Terra Santa.
Rientrato in Spagna il 10 ottobre 1929, padre Luis fu destinato come professore prima a Puente Genil e poi a Vélez-Màlaga, dove rimase per poco giacché nel maggio 1931, per l’incendio dei conventi e per il conseguente pericolo che correvano i religiosi, si rifugiò a Coin (Màlaga) dove rimase poco più di un anno. Nel gennaio 1933 passò al convento di Fuenteobejuna.
Qui, oltre a svolgere la carica di Vicario, padre Luis si occupava della direzione della gioventù antoniana e delle Figlie di Maria, inoltre fondò la biblioteca popolare i cui libri poi si salvarono dall’azione devastatrice dei nemici della Chiesa.
All’alba del 22 settembre 1936 incontrò il martirio con i suoi confratelli alla porta del camposanto di Azuaga; aveva 41 anni di età, 24 di vestizione e 16 di sacerdozio.


Fonte:
www.ofm.org

______________________________
Aggiunto/modificato il 2012-07-02

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati