Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Suneel Masih Condividi su Facebook Twitter

Suneel Masih Adolescente, martire

Testimoni

Faisalabad, Pakistan, 21 agosto 2012

Suneel Masih, quattordicenne pakistano di religione cristiana, è stato ritrovato morto il 21 agosto 2012 nell’area industriale di Faisalabad. La sua morte ha sconvolto la comunità cristiana di cui faceva parte, che si è spinta a chiedere giustizia.



L’agenzia AsiaNews ha riportato il 23 agosto 2012 una notizia che aggiunge un nuovo capitolo nella storia delle persecuzioni contro i cristiani in Pakistan.
Il 19 agosto 2012 Suneel (o Sunil) Masih, orfano di quattordici anni, ha lasciato la sua abitazione nel quartiere cristiano di Faisalabad, per andare a comprare una maglietta nuova presso il Liberty Market cittadino. Da quella sera non è stato più visto vivo: è stato ritrovato morto dalla polizia, dopo due giorni di ricerche, in un’area isolata del quartiere industriale.
Il naso, le orecchie e la lingua gli erano stati strappati e aveva il ventre squarciato. Gli organi interni risultavano assenti, il che ha condotto a sospettare che l’omicidio sia avvenuto per ottenerli e rivenderli sul mercato nero. Sul volto gli era versato dell’acido, probabilmente allo scopo di renderlo irriconoscibile. L’autopsia ha poi riscontrato ventitré ferite di arma da taglio e l’assenza degli organi interni.
Di fronte all’accaduto, la comunità cristiana, già provata dall’arresto della giovanissima Rimsha Masih, ha organizzato una manifestazione di protesta per chiedere giustizia alla polizia: a due giorni dal ritrovamento, infatti, non era stata aperta un’inchiesta ufficiale.
Suneel è quindi, come ha fatto notare l’agenzia Fides, solo uno tra i numerosi bambini e ragazzi, in particolare femmine, che hanno provato sulla loro pelle il rischio di essere cristiani in Pakistan e sono stati considerati alla stregua di merce. Forse non si può provare che il suo omicidio sia avvenuto in odio alla fede, ma di sicuro ha inciso sulla vita della sua gente, che non vuole più essere considerata in minoranza, bensì rispettata anzitutto nei suoi diritti religiosi.


Autore:
Emilia Flocchini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2014-11-09

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati