Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione J > Beato Juan Franquesa Costa Condividi su Facebook Twitter

Beato Juan Franquesa Costa Sacerdote e martire

2 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

2 settembre 1936

Sacerdote, poeta e apostolo della devozione alla Sacra Famiglia, che diffondeva con tutti i mezzi a sua disposizione, sia nel confessionale e dal pulpito e la stampa. Ha pubblicato un mese dedicato alla Sacra Famiglia, due novene, due libri sull'Eucaristia, numerose collaborazioni a riviste cattoliche, oltre 300, numerose poesie al Nazareno, e la maggior parte dedicate alla Sacra Famiglia. Egli apparteneva alla comunità scolastica degli orfani poveri di Sant Julia de Vilatorta, ma era a Barcellona per predicare un ritiro. Rifugio a Sant Boi de Llobregat e nella sua città natale di Santa Fe, è stato riconosciuto come sacerdote e ucciso in Cervera il 2 settembre 1936. Le sue spoglie giacciono in una fossa comune nel cimitero di Cervera.



Il beato Juan Franquesa Costa, figlio di Manuel e Antonia, nacque il  a Santa Fe de la Segarra di Lleida.
Aveva già 20 anni quando incontrò padre Giuseppe Manyanet che gli chiese di unirsi ai suoi fratelli entrando tra i Religiosi Figli della Sacra Famiglia fondati per diffondere la devozione alla Sacra Famiglia e la formazione cristiana delle famiglie, attraverso l'educazione cattolica dei fanciulli e dei giovani.
Il giorno 21 aprile 1888 entrò nella scuola di Jesús, María e José de San Andreu de Palomar come candidato alla vita religiosa e sacerdotale. Qui frequentò i corsi di discipline umanistiche, di filosofia e di teologia dogmatica e morale. Vestì l'abito religioso e iniziò il noviziato il 24 giugno 1889.
 Dal 1896 padre Juan Franquesa viveva nella residenza della Curia generale a Barcellona, nella comunità con il fondatore padre Manyanet e altri religiosi.
Padre Juan Franquesa è probabilmente il più noto pubblicista dell'Istituto; infatti, sono noti i suoi numerosi scritti, sia in prosa che in versi, quasi tutti dedicati alla Sacra Famiglia.
Pubblicò “Un mese dedicato alla sacra Famiglia”, due novene e due libri sull’Eucarestia e collaborò con numerose riviste cattoliche.
Dal 1908 visse nel collegio Nazareno di Blanes, e nello steso anno partecipò al capitolo generale della congegazione, dove furono introdotti quei cambiamenti dovuti alla fusione con i Teatini.
Padre Juan Franquesa Visse nelle case di Blanes, Tremp e Reus.
Apparteneva alla comunità scolastica degli orfani di Sant Lulia de Vilatorta quando scoppiò la rivoluzione del 1936.  
Negli ultimi giorni di agosto, quando la persecuzione religiosa fu più intensa a Cervera con i suoi compagni e suo nipote Jaime Franquesa a Cervera, si diresse verso Sant Guim a prendere il treno, ma al controllo del comitato furono tutti arrestati.
Due giorni dopo che il nipote Jaime Franquesa fu rilasciato, probabilmente il 2 settembre, padre Juan Franquesa, fu ucciso all’età di 69 anni e il suo cadavere fu sepolto in una fossa comune nel cimitero di Cervera.
Il 10 maggio 2012, Papa Benedetto XVI ha autorizzato la promulgazione del decreto del martirio di 19 religiosi e sacerdoti dei Figli della Sacra Famiglia e giovani laici ex alunni.
Il 13 ottobre 2013 a Tarragona, nella regione spagnola della Catalogna, si è svolto il rito della beatificazione presieduto dal delegato di Papa Francesco, il Cardinale Angelo Amato,  di 522 persone uccise in odio alla fede durante la guerra civile spagnola. Tra questi è stato beatificato anche padre Juan Franquesa Costa.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-04-30

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità