Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Beati Martiri del Laos Condividi su Facebook Twitter

Beati Martiri del Laos

16 dicembre (celebrazione di gruppo)

1954/1970

Sotto il nome di martiri del Laos vanno in realtà considerati due gruppi di sacerdoti (in gran parte missionari) e laici autoctoni, uccisi negli anni dal 1954 al 1970 da parte di guerriglieri comunisti del movimento Pathet Lao. Il primo gruppo comprende sacerdoti sia della Società delle Missioni Estere di Parigi, sia dei Missionari Oblati di Maria Immacolata, e catechisti laici: conta quindici martiri, capeggiati dal sacerdote Joseph Thao Tiên, considerato il protomartire del Laos (nel senso di primo martire nativo di quel Paese). Il secondo è formato da padre Mario Borzaga, degli Oblati Missionari di Maria Immacolata, e dal catechista Paul Thoj Xyooj. Le due cause di beatificazione hanno seguito percorsi distinti nella fase diocesana, riunendosi per la discussione della “Positio super martyrio” e separandosi di nuovo per la promulgazione dei decreti sul martirio. Tutti e diciassette sono stati infine beatificati l’11 dicembre 2016 a Vientiane, in Laos. La loro memoria liturgica congiunta cade il 16 dicembre, data della morte di padre Jean Wauthier, dei Missionari Oblati di Maria Immacolata.



L’evangelizzazione del Laos, situato tra Thailandia, Cina e Vietnam, rimonta, nei suoi primi tentativi, almeno al 1642, con l’arrivo del padre gesuita Gian Maria Leria; vi rimase per cinque anni. Seguirono altre spedizioni, quasi tutte apparentemente fallimentari, tra malattie, persecuzioni e difficoltà di ambientamento da parte dei missionari.
Solo dalla seconda metà del 1800 i sacerdoti della Società delle Missioni Estere di Parigi iniziarono a stabilire piccole stazioni missionarie lungo il fiume Mekong. La data ufficiale per l’avvio della Chiesa in Laos viene però fissata al 1885, con l’impianto di una missione stabile a Ban Dorn Don.
Nel 1938 la Santa Sede eresse la Prefettura apostolica di Vientiane e Luang Prabang, nel nord del Paese; nel 1952 divenne un Vicariato apostolico, col proprio vescovo. I Missionari Oblati di Maria Immacolata di nazionalità francese, che avevano raggiunto il Laos nel 1935, chiesero rinforzi dai confratelli della Provincia italiana: nel 1957, quindi, arrivarono i primi sei missionari.
Tuttavia, il territorio laotiano aveva ottenuto l’indipendenza dal 1953, ma era caratterizzato da lotte interne, fomentate soprattutto dai guerriglieri del movimento politico Pathet Lao, vicini al comunismo di stampo cinese.
Nel 1959 tutti i missionari ricevettero l’ordine dalla Santa Sede di restare al proprio posto, a meno che non fossero anziani o malati. Per molti di essi, obbedire a quella consegna significò l’arresto, la prigionia e la condanna a morte.
Il loro ricordo non è mai venuto meno, come quello dei catechisti laici laotiani che li avevano seguiti nelle spedizioni missionarie. Per questo motivo, dopo che san Giovanni Paolo II aveva invitato a conservare la memoria dei martiri del XX secolo nella lettera apostolica «Tertio Millennio Adveniente», i vescovi del Laos domandarono alla Società delle Missioni Estere e agli Oblati di Maria Immacolata di aiutarli a cercare i documenti necessari.
Nella commemorazione dei testimoni della fede nel XX secolo, svolta nel contesto del Grande Giubileo del 2000, precisamente il 7 maggio, sono stati elencati anche quelli che operarono in Laos.
Nel maggio 2003 i vescovi del Laos approvarono una lista provvisoria di 14 presunti martiri e chiesero agli Oblati di Maria Immacolata di rappresentarli nelle fasi preliminari del processo. Il 26 luglio 2004 il loro Superiore generale notificò di aver accettato la richiesta, ma con una precisazione: il lavoro iniziale sarebbe stato compiuto dalle province di Francia e d’Italia, rispettivamente per quindici e per due martiri. Ciò era motivato dal fatto che nel primo gruppo erano compresi missionari francesi, mentre il secondo contava solo il trentino padre Mario Borzaga e il catechista Paul Thoj Xyooj, scomparsi insieme alla fine dell’aprile 1960.
Le due cause si sono quindi svolte in questo modo. Per i quindici martiri franco-laotiani, capeggiati dal sacerdote Joseph Thao Tiên in quanto primo martire di nazionalità laotiana, la fase diocesana ha ottenuto il nulla osta dalla Santa Sede il 18 gennaio 2008. Si è quindi svolta a Nantes (di cui era originario padre Jean-Baptiste Malo, della Società delle Missioni Estere di Parigi) dal 10 giugno 2008 al 27 febbraio 2010, supportata da una commissione storica. La causa diocesana di padre Mario Borzaga e di Paul Thoj Xyooj si è invece svolta a Trento, ottenuto il trasferimento dal Vicariato apostolico di Luang Prabang, dal 7 ottobre 2006 al 17 ottobre 2008.
A partire dalla fase romana, ovvero dal 13 ottobre 2012, la Congregazione delle Cause dei Santi ha concesso che la “Positio super martyrio” di entrambi i gruppi venisse coordinata, poi studiata, congiuntamente.
Il 27 novembre 2014 la riunione dei consultori teologi si è quindi pronunciata favorevolmente circa il martirio di tutti e diciassette. Questo parere positivo è stato confermato il 2 giugno 2015 dal congresso dei cardinali e vescovi della Congregazione delle Cause dei Santi, ma solo per Joseph Thao Tiên e i suoi quattordici compagni: padre Borzaga e il catechista, infatti, avevano già ottenuto la promulgazione del decreto sul martirio il 5 maggio 2015. Esattamente un mese dopo, il 5 giugno, papa Francesco autorizzava anche quello per gli altri quindici.
La beatificazione congiunta dei diciassette martiri è stata infine fissata a domenica 11 dicembre 2016 a Vientiane, nel Laos. A presiederla, come inviato del Santo Padre, il cardinal Orlando Quevedo, arcivescovo di Cotabato nelle Filippine e Missionario Oblato di Maria Immacolata. La loro memoria liturgica cade il 16 dicembre, anniversario del martirio di padre Jean Wauthier, Missionario Oblato di Maria Immacolata.

L’elenco che segue presenta i nomi di tutti e diciassette i martiri del Laos. I nomi di battesimo sono tutti riportati nelle lingue nazionali e, per i laici di nazionalità laotiana, in lingua francese.

91548 - Mario Borzaga, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
96696 - Paul Thoj Xyooj, catechista
† fine di aprile 1960

Decreto sul martirio: 5 maggio 2015


94616 - Joseph Thao Tiên, sacerdote diocesano del Vicariato di Muang Sôi (Vietnam)
† Ban Ta Lang, 2 giugno 1954

97064 - Jean-Baptiste Malo, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi
† Yên Hội, 28 marzo 1954

97066 - René Dubroux, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi
† Palay, 19 dicembre 1959

97095 - Louis Leroy, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
† Ban Pha, 18 aprile 1961

97065 - Michel Coquelet, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
† Sop Xieng, 20 aprile 1961

97096 - Joseph Outhay Phongphumi, catechista
97067 - Noël Tenaud, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi
† Phalane, Laos, 27 aprile 1961

97109 - Vincent L’Hénoret, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
† Ban Ban / Muang Kham, 11 maggio 1961

97128 - Marcel Denis, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi
† Kham Hè, 31 luglio 1961

97129 - Jean Wauthier, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
† Ban Na, 16 dicembre 1961

97130 - Thomas Khampheuane Inthirath, apprendista catechista
97131 - Lucien Galan, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi
† Paksong, 12 maggio 1968

97133 - Joseph Boissel, sacerdote dei Missionari Oblati di Maria Immacolata
† Hat I-Et, 5 luglio 1969

97134 - Luc Sy, catechista e padre di famiglia
97135 - Maisam Pho Inpèng, padre di famiglia
† Den Din, 7 marzo 1970

Decreto sul martirio: 5 giugno 2015


Autore:
Emilia Flocchini

_____________________
Aggiunto il 2017-01-14

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati