Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Beati Martiri Spagnoli del Patronato di San Giuseppe Condividi su Facebook Twitter

Beati Martiri Spagnoli del Patronato di San Giuseppe Batificati nel 2016

15 gennaio

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Suances, Spagna, 15 gennaio 1937

Don Valentín Palencia Marquina, fondatore a Burgos del Patronato di San Giuseppe, e quattro dei suoi collaboratori laici, Donato Rodríguez García, Germán García García, Zacarías Cuesta Campo ed Emilio Huidobro Corrales, sono stati uccisi in odio alla fede il 15 gennaio 1937, durante la guerra civile spagnola. Il processo diocesano della loro causa di beatificazione e canonizzazione si è svolto nella diocesi di Burgos dal 1996 al 1999. Sono stati beatificati nella cattedrale di Burgos il 23 aprile 2016. La loro memoria liturgica cade il 15 gennaio, giorno della loro nascita al Cielo.



Il 15 gennaio 1937 sul monte Tramalón, nei pressi di Suances, nella comunità autonoma della Cantabria in Spagna, venne ucciso in odio alla fede cattolica un sacerdote, don Valentín Palencia Marquina, fondatore a Burgos del Patronato di San Giuseppe per bambini e ragazzi orfani e abbandonati.
Era stato denunciato da uno di questi al Fronte Popolare di Torrevalega, semplicemente perché lui non gli aveva dato una moneta come mancia. Il motivo profondo era che, nonostante gli fosse stato proibito, aveva continuato a celebrare di nascosto l’Eucaristia.
Sei dei suoi giovani collaboratori vennero chiamati a deporre, ma solo quattro lo seguirono, condividendo la sua sorte: Donato Rodríguez García, Germán García García, Zacarías Cuesta Campo ed Emilio Huidobro Corrales.
La fase diocesana della loro causa di beatificazione, ottenuto il nulla osta dalla Santa Sede il 21 agosto 1996, è stata aperta nella diocesi di Burgos il 30 settembre 1996 e conclusa il 18 marzo 1999; l’8 novembre dello stesso anno ha ottenuto la convalida. La “Positio super martyrio” è stata consegnata a Roma nel 2003.
In seguito al congresso peculiare dei Consultori Teologi della Congregazione delle Cause dei Santi, l’8 novembre 2013, e della sessione dei cardinali e vescovi membri della stessa Congregazione, papa Francesco ha firmato il 30 settembre 2015 il decreto che riconosceva ufficialmente il martirio di don Valentín e dei suoi quattro compagni.
La loro beatificazione si è svolta il 23 aprile 2016 nella cattedrale di Burgos; a presiedere il rito era il cardinal Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, in qualità d’inviato del Santo Padre. La loro memoria liturgica è stata fissata al 15 gennaio, giorno esatto della loro nascita al Cielo.
La vicenda di questi cinque Beati, che giustamente sono stati definiti “martiri dell’amicizia”, è ora posta sotto gli occhi di tutti. Costituisce la dimostrazione, casomai ce ne fosse bisogno, che davvero i giovani, se trovano guide esperte, possono essere risollevati anche dalle condizioni più miserevoli: in questo modo, diventano realmente la famiglia dei loro sacerdoti.

Di seguito, accanto al nome, il numero della scheda biografica che contiene informazioni più dettagliate su ciascun martire.

96795 - Valentín Palencia Marquina, sacerdote, 65 anni
96840 - Donato Rodríguez García, laico, 25 anni
96841 - Germán García García, laico, 24 anni
96842 - Zacarías Cuesta Campo, laico, 20 anni
96843 - Emilio Huidobro Corrales, laico, 19 anni


Autore:
Emilia Flocchini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2019-09-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati