Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Santí Autore di Metz Condividi su Facebook Twitter

Santí Autore di Metz Vescovo

11 agosto

V sec.


È il tredicesimo vescovo di Metz.
Nella cronotassi ufficiale dei vescovi succede a Leonzio e precede Sant’Eplezio.
La sua posizione è stata assegnata dal più antico catalogo dei vescovi della città, compilato intorno al 776 e giunto ai nostri giorni nel cosiddetto “Sacramentario” di Drogone, vescovo di Metz tra gli anni 823 e 855.
Sant’Autore, menzionato nel 451, dovrebbe aver governato la diocesi per ventinove anni.
Secondo Paolo Diacono nel suo testo “Gesta episcoporum Mettensium”, sant’Autore visse al tempo di Attila, e con molti altri fu deportato dagli Unni.  Ma un suo miracolo, lo salvò dalla deportazione. Si narra, infatti, che egli rese miracolosamente la vista ad alcuni barbari colpiti da cecità.
Alcuni storici c’informano che resse le sorti della diocesi di Treviri, in un periodo in cui questa era rimasta vacante; ma quest’affermazione non ha alcun fondamento storico.
Esiste una leggenda sulla traslazione delle sue reliquie. Nell’anno 852, il vescovo Drogone riportò i suoi resti insieme a quelli di San Celeste, suo porecedessore, nel monastero di Marmoutier. Era stata organizzata una processione per mostrare ai cittadini teli reliquie. Ma successe una cosa strana, i resti di sant’Autore che erano in fila davanti a quelli di San Celeste non si facevano trasportare fino a quando quelli di San Celeste non furono messi al primo posto nella processione.
Le sue reliquie sono conservate nel monastero alsaziano di Marmoutier a Strasburgo. Nel 1535, dopo la profanazione del monastero da parte dei protestanti, le ossa di Sant’Autore vennero mischiate ad altri rendendole irriconoscibili.
Nel martirologio Gerominiano, Sant’Autore è menzionato il 10 agosto, giorno in cui si presume sia morto; e il 13 marzo giorno in cui sono state traslate le sue reliquie.
Attualmente nella diocesi di Metz, la sua festa si celebra il giorno 11 agosto.


Autore:
Mauro Bonato

_____________________
Aggiunto il 2017-01-04

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati