Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione B. V. Maria > Maria Vergine madre del Salvatore Condividi su Facebook Twitter

Maria Vergine madre del Salvatore

Tempo di Natale

Sia nel Calendario Romano generale sia nei calendari delle Chiese particolari e degli istituti religiosi, ricorre frequentemente la memoria della beata Vergine Maria. Sono numerosi nei Propri del rito romano i formulari di messe della Madonna; il loro oggetto, unico è identico, - l'opera di Dio in Maria santissima, compiuta in vista di Cristo e della Chiesa -, è celebrato sotto molti e vari aspetti. San Giovanni Paolo II promulgò il Messale della Beata Vergine Maria con formulari liturgici propri relativi ad alcuni titoli mariani. Riportiamo nella presente scheda l'introduzione alla Messa di "Maria Vergine madre del Salvatore".



Con il titolo di Maria Vergine Madre del  Salvatore, si propone una messa che si trova nel Messale Romano (Comune della beata Vergine Maria, Tempo di Natale, p. 655 - ed. 1983), le cui formule si segnalano per antichità e bellezza; il Prefazio è tolto dal Sacramentario di Verona (Ve 1247). In questa celebrazione, tutta soffusa della gioia e della luce del Natale del Signore, si esaltano: - innanzi tutto il compito materno della beata Vergine Maria verso Gesù Cristo, che è riconosciuto come «Re dell'eterna gloria» (Antifona d'ingresso), Figlio di Dio (cfr Colletta, Prefazio, Orazione dopo la Comunione), «autore della vita» (Colletta, cfr At 3,15), «sacramento della nostra salvezza» (Prefazio), «luce delle genti» (Prefazio, cfr Le 2,32), «sposo» (Prefazio, cfr Sal 18 [19] A, 6), «Verbo fatto carne» (Antifona alla Comunione, cfr Gv 1,14); - la verginità feconda di Maria (cfr Colletta) ovvero la sua maternità verginale, attraverso la quale Dio ha dato al genere umano «i beni della salvezza eterna» (Colletta); e ancora il modo mirabile in cui, nella beata Vergine, le gioie della maternità si uniscono all'onore della verginità (Antifona d'ingresso); da ciò derivano la sua condizione unica e la sua singolare dignità: «nessuna al mondo vi fu come lei, né mai vi sarà» (Antifona d'ingresso); - la perenne intercessione della Vergine Maria per il popolo di Dio, che ha la sua sorgente nella maternità divina: «fa' che sperimentiamo la sua intercessione, poiché per mezzo di lei abbiamo ricevuto l'autore della vita, Cristo tuo Figlio» (Colletta); - l'esempio della Madre di Dio, sulle cui orme noi «sappiamo meditare e custodire sempre le parole» di Dio (Orazione sulle offerte).

Maria ha dato alla luce il Re dell'eterna gloria;
unisce in sé il gaudio della madre
al candore verginale:
nessuna al mondo vi fu come lei, né mai vi sarà.


Fonte:
Messale della Beata Vergine Maria

_____________________
Aggiunto il 2017-01-05

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati