Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione B. V. Maria > Maria Vergine nella presentazione del Signore Condividi su Facebook Twitter

Maria Vergine nella presentazione del Signore

Tempo di Natale

Sia nel Calendario Romano generale sia nei calendari delle Chiese particolari e degli istituti religiosi, ricorre frequentemente la memoria della beata Vergine Maria. Sono numerosi nei Propri del rito romano i formulari di messe della Madonna; il loro oggetto, unico è identico, - l'opera di Dio in Maria santissima, compiuta in vista di Cristo e della Chiesa -, è celebrato sotto molti e vari aspetti. San Giovanni Paolo II promulgò il Messale della Beata Vergine Maria con formulari liturgici propri relativi ad alcuni titoli mariani. Riportiamo nella presente scheda l'introduzione alla Messa di "Maria Vergine nella presentazione del Signore".



Questa messa nella quale si fa memoria della missione che la beata Vergine Maria ebbe nella Presentazione del Signore al tempio (cfr Le 2,27-35), opportunamente si celebra nel sabato o nelle ferie che precedono immediatamente il 2 febbraio. Santa Maria viene salutata come «Vergine Figlia di Sion» (Prefazio) che: - in ossequio alla legge di Mosè (cfr Lv 12,1-8),andò al tempio per il rito della purificazione prescritto alle puerpere, sebbene, «Vergine purissima, sempre intatta nella sua verginità» avesse generato «il Figlio dell'eterno Padre» (Antifona d'ingresso); osservò la legge dei primogeniti (cfr Es 13,1-2), riscattando, con l'offerta prescritta per i poveri (cfr Le 2, 24 - Orazione sulle offerte), il «Redentore del mondo» (Orazione sulle offerte), «gloria d'Israele e luce delle genti» (Prefazio, cfr Lc 2,32), «Signore e Salvatore» (Antifona alla Comunione); - fatta «cooperatrice e ministra del nuovo patto di salvezza», nel Figlio riconobbe «l'Agnello senza macchia destinato alla croce per la nostra redenzione» (Prefazio), e lo offrì al Padre. Questo formulario, attraverso il ricordo della profezia di Simeone, il quale predisse che quel Bambino sarebbe stato segno di contraddizione e che una spada di dolore avrebbe trafitto il cuore della Madre (cfr Le 2,34-35), celebra anche la beata Vergine strettamente associata al Figlio nell'opera della redenzione: « un solo amore associa il Figlio e la Madre, un solo dolore li congiunge, una sola volontà li sospinge », quella di piacere al padre (Prefazio). Prendendo così parte a questo mistero della salvezza, la beata Vergine appare sublime modello della Chiesa. Perciò preghiamo il Padre perché la vergine Chiesa, «a immagine della Vergine Maria» (Orazione dopo la Comunione), sull'esempio dell'Ancella del Signore (cfr Lc 1,38), «custodisca la purezza della fede, alimenti l'ardore della carità, ravvivi la speranza nei beni futuri» (Colletta), «serva» il Signore «con cuore generoso e fedele» (Orazione dopo la Comunione) e «corra incontro allo Sposo che viene» (Orazione dopo la Comunione, cfr Mt 25,1.4).

Ave, o Vergine purissima:
sempre intatta nella tua verginità,
hai generato il Figlio dell'eterno Padre.


Fonte:
Messale della Beata Vergine Maria

_____________________
Aggiunto il 2017-01-05

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati