Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Pietrino di Natale Condividi su Facebook Twitter

Pietrino di Natale Adolescente

Testimoni

Teramo, 10 dicembre 1966 - 20 agosto 1984


Pietrino l’ho conosciuto ad Ornano Piccolo, quando ogni lunedì andavo a celebrare la S. Messa, dopo aver preso in macchina le Suore.
Era il mio chierichetto!
A dire il vero, un po’ speciale, perché, dopo la proclamazione del Vangelo, qualche volta mi rivolgevo a lui e gli chiedevo cosa gli dicesse quella pagina.  Nel 1978, al primo Campo dei ragazzi ad Atri, non poteva mancare.
Infatti rinunciò alla bici per potersi pagare il suo primo campo.
Non voleva avere idoletti nel suo cuore!
Il cuore di Pietrino era solo per Dio, solo per amare.
Firmò il patto dell’amore reciproco e scrisse al vescovo a nome di tutti i ragazzi per tenerlo aggiornato di tutto.
Una tappa fondamentale per la sua crescita nell’Ideale è stata la sua partecipazione al  Congresso Gen3, sempre nel 1978. Partimmo in macchina Daniele, Giorgio e, anche con qualche difficoltà, Pietrino. L’ultimo giorno, dalle mani di Chiara, ricevette la Formula Gen3 che conteneva i 12 punti della spiritualità ed i 7 colori. Al ritorno ho notato che era slanciato nel vivere in profondità ogni attimo.Non perdeva tempo! Era iniziata la corsa verso la santità.
In seguito sono diventato il suo Assistente, il suo confessore e, naturalmente, il suo amico.
Tra noi c’era un seme di vita trinitaria. Questo rapporto continua e lega cielo e terra.
L’ho incontrato l’ultima volta l’11 agosto del 1984 per la festa di S. Chiara. Era venuto con la sua Vespa ed era seduto alla mia sinistra. Ho poggiato la mano sopra la sua gamba destra, ingessata per infortunio calcistico,  e gli ho chiesto se avesse riconosciuto, in tutto ciò, il volto di Gesù Abbandonato. E lui con un sorriso mi ha detto di sì! Era rimasto fedele a Lui fino alla fine!
Quando Stefania, sua cugina, per telefono mi comunicò la notizia della sua morte, sperimentai che da una parte vivevo l’abbandono, dall’altra che  da quel momento partecipavo anch’io della sua vita in Cielo.
Per alcuni mesi quando, per qualche attimo, uscivo fuori dall’amore, avvertivo che lui mi sorrideva dal cielo, quasi a volermi dire: “Cerca di rimanere fedele a quanto mi hai insegnato!”.
Dopo pochi giorni da quel 20 agosto del 1984 sono tornato nella sua casa. Ho trovato Adelina, sua madre, che piangeva ed ho subito detto che non ero venuto per piangere e che lei poteva imitare la Madre di Gesù, che perde il Figlio, ma si apre agli altri. E Adelina: “ La Madonna è la Madonna!!”.
Ho risposto: “ Provaci!”. Ed abbiamo pregato insieme.
E dopo 32 anni tra lacrime, singhiozzi, ribellioni, ripartenze e speranze, è diventata la madre di tutti quei ragazzi e giovani  che sono passati per i campi-scuola. Tutti hanno ricevuto una “carezza” da  lei e da sua sorella Derna.
Durante il campo-giovani del 2015, ai Prati di Tivo, ho capito perché Dio aveva permesso la sua “partenza”: avevamo bisogno di uno di noi che pregasse continuamente in Cielo per il Movimento Diocesano di Teramo-Atri.
Ho sentito Pietrino parte integrante del DNA di questo Movimento. In lui ci ritroviamo tutti: ragazzi, giovani, famiglie e sacerdoti.
Affido a lui la festa del 40mo del Movimento Diocesano, nel 2017, perché per tanti sia un’occasione per rincontrarsi e sperimentare di nuovo quella vita di unità che Pietrino vive perennemente in Paradiso.


Autore:
Don Giovanni D'Annunzio

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-04-19

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati