Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione T > San Tetradio di Bourges Condividi su Facebook Twitter

San Tetradio di Bourges Vescovo

16 febbraio

V-VI sec.


San Tetradio (Tetradius, Tétrade) è un vescovo di Bourges vissuto tra il V e VI secolo.
Nella lista ufficiale dei vescovi è inserito al sedicesimo posto, dopo San Simplicio e prima di Rorico.
Bourges è una delle poche sedi episcopali francesi di cui si conservano i dittici originari in avorio, dove al loro interno fu scritto con inchiostro il catalogo episcopale che arriva fino al 1294. Anche se i dittici risultano illeggibili, tuttavia sono giunte fino a noi diverse copie del catalogo.
La più antica è quella trascritta in un manoscritto della fine dell'XI secolo che arriva fino al vescovo Audeberto.
All'epoca dell'arcivescovo Roger le Fort, nel XIV fu redatta un’altra copia ufficiale su pergamena, che fu tenuta aggiornata fino alla fine del Settecento.
Il catalogo episcopale riporta incongruenze e anacronismi sono tali, tanto che fino alla metà del IX secolo sono inaffidabili.
Non sappiamo in quali anni resse le sorti della diocesi, ma di sicuro prima del 506, alcuni indicano quale data il 494 e fino al 511, visto che il suo successore Rorico era citato quale vescovo nel 512.
Infatti, sappiamo che nel 506 assistette al concilio di Agde dove vennero prese delle decisioni importanti per la comunità cristiana. Tra i venti canoni approvati figura l’obbligo di ricevere l’Eucarestia almeno tre volte l’anno, la conferma del precetto domenicale e alcune modalità per l’ordinazione sacerdotale, Inoltre e vengono prese delle norme relative ai monaci e  e alle monache e confermata la pratica della tonsura.
Nel 511 partecipa al primo concilio nazionale di Orléans dove vengono gettate le basi del rinnovamento culturale e sociale operato dalla Chiesa e vengono approvati ben 31 canoni tra cui quello del celibato del clero.
San Tetradio è stato citato da San Gregorio do Tour, come “benedetto Tetradio vescovo”, che lasciò in eredità alla chiesa di San  Giuliano di Brioude una villa a Bongheat.
Il titolo di santo gli è stato assegnato nel Seicento dallo storico Jean Chenu, che compilò un lista cronologica di arcivescovi e vescovi delle varie città della Gallia.
La sua festa che era celebrata in diocesi a Bourges, è stata fissata da alcuni agiografi nel giorno 16 febbraio.
 


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-11-22

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati