Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Gruppi di Martiri > Beati Martiri Spagnoli Cappuccini di Manresa Condividi su Facebook Twitter

Beati Martiri Spagnoli Cappuccini di Manresa

.

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

+ Spagna, fra il 24 luglio e il 6 agosto 1936


98374 - Benedetto di Santa Coloma de Gramenet (al secolo: Giuseppe Doménech Bonet). Nato il 6 settembre 1892 a Santa Coloma de Gramenet (Spagna), entrò nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini nel 1909 e, il 23 febbraio 1913, emise la professione religiosa solenne. Fu ordinato sacerdote il 29 maggio 1915. Svolse gli incarichi di Maestro dei Novizi; Definitore Provinciale e Guardiano del convento di Manresa che, il 22 luglio 1936 fu occupato e devastato dai miliziani anarchici e marxisti. Riuniti i religiosi e, messili al corrente della situazione drammatica, il Servo di Dio ordinò l’immediata evacuazione dal convento. I frati trovarono rifugio in luoghi più sicuri. Il Servo di Dio si recò in una casa di campagna detta Casajoana nei pressi di Manresa dove, il 6 agosto 1936, un gruppo di miliziani fece irruzione. Individuato il Servo di Dio, volevano obbligarlo a bestemmiare, ma egli rifiutò categoricamente. Fu condotto allora nel luogo detto La Culla, dove venne ucciso il 6 agosto 1936.
98375 - Giuseppe Oriol di Barcelona (al secolo: Jaume Barjau y Martí). Nato il 25 luglio 1891 a Barcellona (Spagna), nel 1906 entrò nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini e, il 15 agosto 1911, emise la professione religiosa solenne. Fu ordinato sacerdote il 29 maggio 1915. Insegnò Liturgia, Ebraico e Storia Ecclesiastica nel teologato di Sarriá. Dal 1925 visse nel convento di Manresa. Il Servo di Dio fu costretto ad abbandonare il convento e, il 24 luglio 1936, mentre portava la comunione ad una suora clarissa, fu individuato dai miliziani e condotto con un camion poco fuori dalla città, dove venne fucilato.
98376 - Doménech di Sant Pere de Riudebittles (al secolo: Joan Romeu y Canadell). Nato l’11 dicembre 1882 a Sant Pere Riudebitlles (Spagna), nel 1908 entrò nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini e, il 4 ottobre 1912, emise la professione religiosa solenne. Fu ordinato sacerdote il 25 maggio 1917. Venne inviato in missione in Costa Rica e in Nicaragua, dove rimase fino al 1930. Rientrato in Patria, visse nel convento di Manresa, che il 22 luglio 1936 venne occupato. Il Servo di Dio, mentre abbandonava il convento, fu individuato dai miliziani nella notte tra il 27 e il 28 luglio 1936 e venne fucilato.
Al momento della cattura non esitarono a rivelare la loro identità di religiosi. Verso i Servi di Dio i miliziani manifestarono particolare ferocia, sottoponendoli a torture e maltrattamenti prima dell’esecuzione. I cadaveri dei tre frati vennero ritrovati dalla Croce Rossa.
L’odium fidei determinò l’agire dei persecutori. I Servi di Dio furono uccisi perché religiosi. Tutti e tre erano stati arrestati insieme a dei laici che poi furono liberati, mentre solo i frati vennero fucilati senza alcun processo.
Papa Francesco il 23 gennaio 2020 ha autorizzato la Congregazione per le Cause dei Santi ha promulgare il Decreto inerente il martirio di questi tre Frati Minori Cappuccini.


Fonte:
www.causesanti.va

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-03-03

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità