Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Chiese Orientali Ortodosse > San Teodoro Condividi su Facebook Twitter

San Teodoro Martire

(Chiese Orientali)

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

1895 - 11 settembre 1937


Teodor Michajlovich Ivanov (1895 – 1937) nacque nel 1895 nella città di Tobol’sk. Nel 1911 morì il padre e la madre restò con dieci figli a carico, l’ultimo dei quali aveva appena dieci mesi.
Fin da ragazzo Teodor serviva in chiesa come ministrante incurante del freddo invernale che gli procurava frequenti raffreddori. A tredici anni, anche per il freddo sofferto, s’ammalò di reumatismo articolare, malattia che dopo pochi anni lo portò all’invalidità, paralizzato alle gambe. Per questo inconveniente fu costretto a passare a letto tutto il restante della sua vita, fino alla fucilazione.
Grazie alla sua fede straordinaria e al suo intenso spirito di preghiera, Teodor era molto stimato dalla gente che lo frequentava sovente sia per raccomandarsi alla sua preghiera che per ottenere da lui consigli atti a progredire nella vita dello spirito. A lui veniva sia gente semplice che monaci, sacerdoti e persino vescovi. La sua casa diveniva sempre più luogo di ritrovo per ottenere consolazione e luce.
Nell’anno 1937, l’anno funestamente famoso per le purghe staliniane (i fucilati innocenti furono più di un milione) la persecuzione si fece sentire pesantemente anche nella città di Tobol’sh. In un mese furono arrestati 136 cittadini, fra cui molti sacerdoti e semplici fedeli.
Nel mese di agosto (1937) l’NKVD, la polizia segreta, ammonì Teodor che, se la gente non avesse cessato di frequentalo, sarebbe stato arrestato. Teodor non pensò neppure di dover allontanare gli ospiti. Dopo qualche giorno si presentarono gli agenti della polizia a perlustrare il suo appartamento. Sequestrarono libri di preghiere e lettere. Teodor rimase tranquillo. Alla sorella che chiedeva spiegazioni rispose sereno. “Sono venuti a trovarmi ed è probabile che ritornino ancora.
Tornarono infatti dopo pochi giorni. Alla sorella che annunciava: “Sono giunti gli ospiti” Teodor rispondeva: “Sono sempre contento di ricevere ospiti”
- “Siamo venuti per portati via”
- “Che fare? Se avete l’ordinanza di arrestarmi, io mi sottometto all’autorità civile”
Teodor spigò ai gendarmi come avrebbero dovuto sollevarlo di peso per metterlo sulla portantina, ma quando uno di essi toccò le gambe dell’invalido si sprigionò un’energia elettrica di alta potenza che fece gridare di dolore e di spavento il gendarme.
- “Scellerati, che cosa fate contro un povero ammalato; perché tanta fretta?” - così la sorella.
- “Non agitarti - intervenne amorevolmente Teodor - L’agitazione ti può recar danno”
In fine riuscirono a sistemarlo sulla portantina. Teodor chiese di poter pregare per qualche momento, poi, rivolto alla mamma e alla sorella: “Mie care, non aspettatemi e non cercate di aver notizie di me. Loro non vi diranno mai la verità. Pregate. Non piangete e non cercatemi.
Nella cella del carcere dove vi erano molti altri prigionieri lo collocarono con la testa rivolta al muro proibendogli di parlare con gli altri.
Teodor non fu neppur interrogato, come del resto nessuno dei 136 arrestati.
L’11 settembre 1937 venne condannato a morte e nello stesso giorno fucilato nel cortile della prigione di Tobol’sk. Un numero fra i tanti, processato senza processo, per raggiungere la norma fissata a freddo, necessaria alla felicità comunista; ma non solo un numero, soprattutto un martire che si accompagna alla schiera dei santi, un santo martire da invocare perché in Russia e in tutto il mondo, l’amore vinca sulla stupidità barbara della violenza.


Autore:
Padre Romano Scalfi


Fonte:
www.culturacattolica.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-05-04

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità