Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Maria Teresa di Savoia Condividi su Facebook Twitter

Maria Teresa di Savoia Duchessa di Lucca, Teriaria Domenicana

Testimoni

Roma, 19 settembre 1803 San Martino in Vignale, Lucca, 16 luglio 1879


A battezzare Maria Teresa fu papa Pio VII, la figlioletta del Re di Sardegna Vittorio Emanuele I nacque infatti a Roma perché Napoleone aveva spodestato i Savoia da Torino. Le furono imposti i nomi di Maria TeresaFelicita Ferdinanda Gaetana Pia, era nata il 19 settembre 1803. Quel giorno la gioia fu doppia, a Palazzo Colonna nacquero infatti due gemelle, l’altra bimba era Maria Anna. A Palazzo Braschi è possibile vedere una raffigurazione della cerimonia. Maria Teresa trascorse la maggior parte della sua infanzia a Cagliari, dove la famiglia trovò rifugio. La madre Maria Teresa d’Asburgo-Este era profondamente religiosa, in casa aveva anche l’esempio cristiano dello zio Carlo Emanuele IV (anch’egli esule) e della moglie, la venerabile Maria Clotilde di Borbone. Nel maggio 1814 suo padre riebbe il trono e tornò a Torino, l’anno seguente lo raggiunsero la consorte e le figlie. Tra i primi atti ufficiali, andarono a ringraziare la Vergine Consolata nel suo antico santuario. Il 19 maggio 1815 venne a Torino Pio VII e ci fu un’Ostensione della Sindone alla presenza di tutta la famiglia.
Il 17 agosto 1820 Maria Teresa sposò Carlo Ludovico, principe di Lucca; il 13 marzo 1821 il padre Vittorio Emanuele I, in seguito a moti insurrezionali, abdicò in favore del fratello Carlo Felice. Il padre morì poi nel Castello di Moncalieri il 10 gennaio 1824. La madre, con le sorelle Maria Cristina – oggi Beata - e Maria Anna, dopo un breve soggiorno a Modena da Maria Beatrice, si stabilirono a Genova.
Da sempre profondamente religiosa - nel 1822 si aggregò al Terz’ordine Domenicano di Roma – per tutta la vita fu sempre munifica verso i poveri.  Maria Teresa e Carlo Ludovico ebbero due figli: Luisa Francesca e Carlo Giuseppe che sarà l’erede al trono di Parma, ma il suo fu un matrimonio infelice. Il marito, dall’indole incostante, si dedicò a lunghi viaggi all'estero,per i quali sovente trascurò le responsabilità di governo - divenne il duca Carlo I di Lucca - e la famiglia. Maria Teresa fu più volte ospite della sorella Beatrice al Castello del Cattajo. Nel 1831 fu a Vienna presso la sorella Maria Anna, nel 1833 tornò a Lucca, ma di fatto era stata allontanata dal marito. Visse poi ritirata, per qualche tempo anche a Massa.
Il 17 dicembre 1847 Carlo scambiò il ducato di Lucca con quello di Parma, divenendo Carlo II, ma la rivoluzione del 1848portò alla sua cacciata. Maria Teresa tornò a Torino e visse a Villa della Regina. Nel 1849 salì al trono il figlio Carlo III dopo che il padre aveva abdicato, ma venne pugnalato nel 1854. Maria Teresa era alle Pianore di Camaiore, le dissero della sua morte ma non che era stato vittima di un attentato. In seguito Maria Teresa si trasferì nella nuova residenza di San Martino in Vignale, da lei fatta edificare. Dal 1866 vi si ritirò definitivamente, in forma quasi cenobitica, seguita spiritualmente dai Domenicani di cui vestì l’abito. Dalla popolazione fu chiamata la “sepolta viva”. Morì il 16 luglio 1879, le esequie si tennero a Lucca nella chiesa di San Romano. La salma, trasferita in treno a Roma, fu tumulata nella cappella dell'Ordine dei Predicatori al Cimitero del Verano. Maria Teresa non poté godere a pieno degli affetti familiari, ma trovò nella Fede un sostegno concreto.


Autore:
Daniele Bolognini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-05-07

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità