Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Chiese Orientali Ortodosse > San Nicola Bezsonov Condividi su Facebook Twitter

San Nicola Bezsonov Sacerdote e martire

(Chiese Orientali)

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

18 aprile 1876 - 28 settembre 1937


Poche sono le notizie che ci sono pervenute del sacerdote Nikolaj Ivanovich Bezsonov, parroco nel villaggio di Luchinaja Gorka. Nasce il 18 aprile 1876 a Dymi paese del governatorato di Novgorod. A 15 anni entra nel monastero del proprio paese e per 21 anni serve come lettore. Nel 1912 passa alla parrocchia del suo paese sempre come lettore al posto di suo padre ormai avanzato in età e vi rimane fino allo scoppio del colpo di stato dell’ottobre 1917. A questo punto si perdono le tracce della sua vita, Non si sa da chi e quando sia stato ordinato sacerdote. Probabilmente alla fine degli anni ‘20 quando in causa degli arresti e delle condanne al lager di molti sacerdoti, c’era un grande bisogno in tutte le diocesi di ministri del culto. E proprio per questa situazione venivano ordinati sacerdoti anche persone che non avevano compiuto gli studi richiesti.
Le uniche notizie sulla vita sacerdotale di padre Nikolaj le possiamo avere dai materiali del processo durante il quale sarà condannato a morte. Da questi materiali sappiamo che padre Nikolaj svolse il suo ministero come sacerdote dal 1931 al 1936 nella parrocchia di Zvanka. Nel 1932 viene per la prima volta condannato a due anni di lager per non aver pagato a tempo dovuto le tasse esose imposte sull’edificio della chiesa; uno dei metodi abituali con cui veniva perseguitata la Chiesa.
Nel gennaio 1937 padre Nikolaj viene trasferito a Luchinaja Gorka e il 2 settembre dello stesso anno arrestato assieme al suo diacono, lo starosta ed alcuni membri del consiglio parrocchiale e portato nella prigione di Dymi. Dalla deposizione di un teste leggiamo: “ Con l’arrivo di Bezsonov a Luchinaja Gorka è aumentato il numero di coloro che frequentavano la chiesa e l’influsso delle convinzioni religiose fra la popolazione; nello stesso si è intensificato il lavoro del Consiglio parrocchiale”. Altro testimone depone: “Quando venne chiusa la chiesa, Bezsonov faceva propaganda fra la popolazione affinché la gente protestasse contro la chiusura della chiesa”. Accuse molto gravi che rivelano d’altra parte lo zelo del sacerdote. Altri testimoni accusano padre Nikolaj di aver invitato i contadini a frequentare la chiesa nei giorni di festa quando la loro presenza era necessaria sui campi; di aver battezzato un bambino in una casa privata senza il permetto del partito. Un monaco, anche lui imprigionato, probabilmente sotto le torture, accusa padre Nikolaj di aver tenuto “discorsi controrivoluzionari”.
Il 28 settembre 1937 padre Nikolaj Bezsonov viene fucilato. Nello stesso giorno viene fucilato anche il suo diacono padre Nikolaj Vasil’evich Jakovlev nato nel 1884.


Autore:
Padre Romano Scalfi


Fonte:
www.culturacattolica.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-05-09

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità