Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Serva di Dio Camilla Pio di Savoia Condividi su Facebook Twitter

Serva di Dio Camilla Pio di Savoia Clarissa

.

Carpi, Modena, 1440 - 1 aprile 1504


Camilla Pio di Savoia nasce a Carpi (Mo) nel 1440, figlia di Giberto II e di Elisabetta Migliorati. Appartenente alla famiglia dei Signori di Carpi ha scelto di rinunciare auna condizione sociale privilegiata per seguire la chiamata alla vita contemplativa come Sorella Povera di S. Chiara nel monastero da lei stessa fondato nella sua città.
Camilla rimane presto orfana di entrambi i genitori e sarà accudita dalla zia Margherita, sposa di Taddeo d’Este, che alla sua morte, avvenuta nel 1470, lascia alla nipote tutti i suoi beni.
Fin da giovane frequenta la vicina chiesa di S. Nicolò, retta dai Frati Minori Osservanti ed è accompagnata nel suo cammino spirituale da fr. Stefano.
Dimostra la sua carità provvedendo ai cugini, rivali della sua famiglia e in carcere per motivi politici, come appare dal testamento di uno di questi, che registra regolarmente i doni da lei ricevuti durante la prigionia.
Da sempre Camilla avverte il desiderio della consacrazione, e in un primo momento pensa di entrare nel monastero del Corpus Domini a Ferrara, dove già si trova una sua parente. Le cronache raccontano che nel 1478 Camilla intraprende in carrozza il viaggio verso il monastero, ma dopo aver viaggiato tutto il giorno, si ritrova ancora a Carpi. Non è chiaro se la causa di questo viaggio apparentemente non riuscito sia stata la nebbia che non permetteva visibilità oppure la volontà della famiglia che lei non si allontanasse da Carpi. Camilla tuttavia legge questo episodio alla luce dello Spirito e lo vede come un segno del Signore che la chiama a fondare lei stessa un monastero nella sua città, ancora priva di forme di vita religiosa femminile.
L’8 settembre 1490 papa Innocenzo VIII invia a Camilla una Bolla nella quale le concede di fondare un monastero di clarisse chiamate Minori della Regolare Osservanza, dedicato a S. Chiara d’Assisi.Camilla si trasferisce in un edificio vicino al cantiere del monastero, dove inizia a condividere una vita di preghiera e povertà con un piccolo gruppo di giovani donne carpigiane che andranno a formare la prima fraternità di Clarisse.
L’unico documento autografo che abbiamo è una lettera che Camilla scrive in data 23 aprile 1493 indirizzata a Isabella d’Este Gonzaga, signora di Mantova, in cui chiedeil permessodi trasportare ghiaia per il convento in costruzione.
Il monastero è definitivamente fondato il 4 luglio 1500, con l’arrivo di alcune Clarisse da Cremona.In questo giorno Camilla fa la sua vestizione. Nel 1501 celebra la professione solenne e due anni dopo è eletta Madre della fraternità.
Camilla celebra il suo transito al Cielo nella notte tra il 31 marzo e il 1° aprile 1504.
La fama di santità di Camilla inizia al momento della sua morte.Il suo corpo, esumato già tra gli anni 1520-1530 e ritrovato quasi incorrotto, è ora custodito nella chiesa del monastero. Si conserva un libro manoscritto nel quale sono annotate le numerose grazie a favore di quanti si rivolgevano a lei, ottenute dal 1632 al 1702.
Il 4 maggio 2002 si chiude il processo diocesano nella chiesa del monastero, ed ora la Causa si trova alla Congregazione per le Cause dei Santi a Roma.
L’affetto e il ricordo per Camilla sono testimoniati anche da una strada a lei intitolata nel comune di Carpi.

PREGHIERA

Noi ti rendiamo grazie Dio, Padre di misericordia, perché hai suscitato in Camilla Pio il desiderio di conformarsi al tuo Figlio, sulle orme di Francesco e Chiara di Assisi. Tu, che nella tua Provvidenza, l’hai guidata per fondare a Carpi un Monastero di sorelle povere, luogo di preghiera e intercessione, e l’hai resa feconda quale donna concreta nella carità e madre di tanti, fa’ che noi, accesi dal fuoco del Tuo Spirito, seguiamo sempre il Signore nostro Gesù Cristo. Per intercessione della madre Camilla, concedici la grazia che ti chiediamo per il bene nostro e della Chiesa, a lode e gloria del tuo Nome. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Chi ricevesse grazie è pregato di comunicarlo al
Monastero S. Chiara,
corso Fanti 79, Carpi (MO)
e-mail: clarissecarpi@gmail.com


Autore:
Clarisse di Carpi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-06-23

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità